11 modi unici per organizzare le tue app Android

Se ti piace installare e provare nuove app sul tuo smartphone Android, a volte può diventare piuttosto opprimente. Che tu ne abbia un sacco o solo pochi, tutti potrebbero usare un po’ di aiuto per mantenere organizzate le proprie app Android.

Dalla gestione delle app alla ridenominazione delle cartelle, ecco 11 modi interessanti e unici che puoi provare per mantenere il cassetto delle app pulito, ordinato e bello.

1. Elenca le tue app in base a cosa fanno

Non perdere tempo a scorrere i nomi delle app predefinite del tuo telefono per trovare quella che stai cercando.

Elenca e rinomina le tue cartelle con etichette basate su verbi che si concentrano su ciò per cui le usi, come “guarda”, “gioca”, “impara” e così via. Quando devi tornare a un’app, ci vorrà solo un momento per trovarla.

Assicurati solo di etichettare le singole app usando il verbo giusto. Ad esempio, “Copia” è una buona scelta per una cartella contenente app di gestione degli appunti. “Walks” è un titolo migliore per il pedometro o le app di allenamento che mappano la tua routine di camminata quotidiana. Puoi raggruppare diverse app in una cartella sul tuo dispositivo Android e intitolarle di conseguenza.

Per fortuna, Android offre un sacco di modi utili per ottenere il massimo dal tuo telefono. Puoi posizionare le app utilizzate di frequente come scorciatoie o widget sul bordo della schermata iniziale per un rapido accesso quando si passa da un’app all’altra.

Molto dipende da come tieni e usi il tuo dispositivo. Ad esempio, puoi posizionare un’app di posta elettronica sul lato sinistro dello schermo, mentre un’app per telefono potrebbe essere posizionata a destra o come preferisci. Da lì, basta un tocco per aprire l’app di cui hai bisogno.

I dispositivi Samsung lo rendono molto più semplice grazie a un innovativo sistema di pannelli perimetrali che semplifica lo scorrimento delle app con un solo rapido movimento.

3. Vai in ordine alfabetico

La classificazione delle app in ordine alfabetico crea una struttura di cartelle semplice, sistematica ed efficiente. Esistono due modi per ordinare le app in questo modo. Su alcuni dispositivi (compresi quelli Samsung) puoi utilizzare l’opzione di ordinamento delle app predefinita sul tuo dispositivo come elencato di seguito:

Apri il App schermo e toccare il menu a tre punti nell’angolo in alto a destra. Rubinetto Ordina > Ordine alfabetico. Per alcuni dispositivi, puoi anche toccare Menu > Ordina > Ordine alfabetico o Disporre dalla A alla Z, o simili. Le tue app ora dovrebbero essere ordinate alfabeticamente.

In alternativa, puoi anche etichettare le tue cartelle come Cartella “A” e Cartella “B”, ecc. e classificare tutte le app i cui nomi iniziano con A, B e così via all’interno delle rispettive cartelle.

Stanco di fissare uno schermo pieno di app?

Prova ad aggiungere ulteriori pagine della schermata iniziale in base alla frequenza con cui utilizzi le tue app. Inizia bloccando le app utilizzate più di frequente, come il browser, l’e-mail o l’app del telefono sulla schermata principale del tuo dispositivo Android.

L’aggiunta di una nuova pagina della schermata iniziale è semplice. Sebbene i passaggi possano variare da dispositivo a dispositivo, ecco una guida approssimativa su come funziona sulla maggior parte dei telefoni:

Per aggiungere una nuova schermata iniziale, tocca e tieni premuta un’area vuota della schermata iniziale corrente. Scorri verso destra fino a quando puoi scorrere fino a un’icona più (+) compare sullo schermo. Tocca l’icona per aggiungere una nuova schermata iniziale. In alternativa, premi a lungo un’app e trascinala verso il bordo destro della schermata iniziale di Android finché non viene visualizzata una nuova schermata vuota. Rilascia per posizionare l’icona o il widget in un punto qualsiasi della nuova schermata iniziale.

Man mano che aggiungi altre app al telefono, puoi organizzarle e inserirle nella seconda e nella terza pagina dello schermo e così via. Puoi utilizzare il secondo e il terzo schermo per le app che non devono essere controllate con la stessa frequenza, come le app meteo o di navigazione o le app di gioco.

Dovresti anche scegliere la distribuzione dello schermo delle app in una dimensione della griglia ottimale come “4 x 5” o altro in modo che sia più facile visualizzare e gestire le tue app.

5. Usa gli emoji per i nomi delle cartelle

Titoli insipidi per cartelle come “Giochi” e “Musica” possono diventare un po’ noiosi. Ravviva l’aspetto delle tue cartelle aggiungendo etichette emoji descrittive o anche un mix di testo ed emoji. Ad esempio, puoi usare il icona della nota musicale per denotare una cartella contenente app come SoundCloud e Spotify.

Quando cerchi un’app specifica, assegnarle un nome emoji descrittivo lo rende più facile che mai da trovare. Ecco come farlo.

Raggruppa le app selezionate in una nuova cartella. Tocca la tastiera emoji predefinita e inserisci le tue emoji preferite nel campo Nome cartella. Puoi anche aggiungere input di testo in combinazione con emoji. Una volta terminato, tocca un punto qualsiasi dello schermo e verrà creata una nuova cartella. 6. Elenca le tue app per funzione o scopo

Organizzare le tue app in base al contesto può aiutarti ad accedervi rapidamente. Crea cartelle separate in base a diverse funzioni: gestione del calendario, social media, prendere appunti e posiziona le app pertinenti al loro interno.

Potresti voler raggruppare le app per categorie di utilizzo. Ad esempio, se desideri tenere insieme tutte le tue app relative al lavoro in un unico posto, crea una cartella denominata “Lavoro”. Allo stesso modo, per le app di messaggistica personale, salute e fitness e giochi, puoi raggrupparle come “Personali”.

7. Utilizzare una struttura di cartelle con codice colore

Utilizzando una miscela unica di colori e immagini, questo è un modo più intuitivo e semplice per organizzare le app dello smartphone. Ordina semplicemente le tue app in cartelle in base ai colori delle loro icone.

Potrebbe effettivamente rendere l’intera esperienza del tuo smartphone un po’ più divertente e forse dare allo schermo dell’app quella vivacità a tema arcobaleno. Potrebbe non funzionare bene per tutti, soprattutto se sei un fan della categorizzazione delle app in base alla funzionalità.

8. Conserva le app usate raramente in una cartella separata

Le app possono essere fantastiche, ma siamo onesti: non usi mai la metà di quelle che hai.

Usa questo piccolo trucco ingegnoso per risparmiare spazio di archiviazione. Puoi spostare le app che usi raramente in una cartella denominata “Vecchia” per riferimento in seguito. Ciò ridurrà il disordine sulla schermata iniziale.

Se sei un utente Samsung, dovresti sfruttare le opzioni di personalizzazione uniche per organizzare e gestire le app, come la funzione “App zippate” che ti consente di disabilitare e archiviare le app meno utilizzate in una cartella separata.

9. Sposta le app su una scheda microSD

L’installazione di troppe app può causare problemi se il tuo dispositivo non è dotato di capacità di archiviazione superiori o se stai cercando di risparmiare spazio sul telefono. Per fortuna, puoi sempre trasferire app affamate di risorse su una scheda microSD in pochi semplici passaggi:

Sul tuo dispositivo, vai a Impostazioni > App. Seleziona l’app che desideri trasferire sulla scheda microSD. Rubinetto Archiviazione > Modifica (se presente) > Sposta.

Alcuni dispositivi non supportano questa funzione. Se la Modificare opzione non è presente, le app non possono essere spostate.

10. Usa i lanciatori di app

I lanciatori vengono utilizzati per aumentare la funzionalità degli smartphone, perché ti consentono di accedere a tutte le funzionalità del tuo smartphone, inclusa la gestione delle app in modi nuovi, la modifica dei temi dell’interfaccia utente predefinita e la creazione di icone e widget per semplicità e personalizzazione.

Puoi utilizzare i migliori lanciatori di app per organizzare il tuo cassetto delle app e personalizzare la schermata iniziale in diversi modi.

11. Elimina le app che non ti servono più

Quando usi il tuo smartphone, non limitarti a installare app e dimenticarle. Prova le loro funzionalità e decidi se vale la pena tenerle sul telefono o semplicemente disinstallarle. Puoi anche rimuovere app o bloatware preinstallati dal tuo dispositivo per eliminare il disordine non necessario.

Inoltre, puoi limitare le autorizzazioni sul tuo dispositivo Android o Samsung per impedire il download o l’aggiornamento automatico delle app. Ecco come puoi farlo:

Sul tuo dispositivo, avvia Google Play. Vai a Impostazioni > Preferenze di rete > Preferenza download app. Selezionare Chiedimelo ogni volta. Come organizzare le app del telefono

Organizzare il tuo cassetto delle app può fare un’enorme differenza. Potrebbe volerci un po’ di tempo per configurare tutto, ma una volta fatto, non dovrai mai perdere tempo a cercare quell’app specifica.

Velocizza il tuo dispositivo mobile organizzando le tue app. Assicurati di non dover mai sprecare minuti preziosi nel cassetto delle app ingombra, massimizzando così le prestazioni, l’esperienza e l’usabilità del tuo telefono.

Controlla anche

Espandi il tuo vocabolario con queste 6 app dizionario per Android e iPhone

Se hai mai tenuto in mano un dizionario fisico, sai quanto possono essere grandi e …