Apri lo champagne, ‘Carletto’: Ancelotti premiato come miglior allenatore UEFA per il 2021/22

Vincitore nel 2022 di Champions League, LaLiga e Supercoppa spagnola ed europea con il Real Madrid, Carlo Ancelotti è stato scelto questo giovedì come ‘allenatore dell’anno UEFA’ al gala tenutosi a Istanbul in occasione del sorteggio per la prima fase della Champions League 2022-23, battendo nella votazione finale Pep Guardiola e Jurgen Klopp, allenatori rispettivamente di Manchester City e Liverpool.

“L’italiano è tornato al club la scorsa estate e ha vinto la Liga prima di diventare il primo allenatore a vincere la Coppa dei Campioni/Champions League per la quarta volta, dopo aver portato il Real Madrid alla gloria nella finale del 2022 a Parigi”. il leader di una squadra che ha impressionato tutti, capace di rialzarsi quando tutto sembrava perso in Champions League, e che ha ricevuto il trofeo da Aleksandr Ceferin, presidente della UEFA.

“Grazie per questo premio. Grazie ad Arrigo Sacchi, che per me è stato un grande maestro. Devo ringraziare i miei giocatori, il mio club, il mio staff tecnico. Ringraziamo anche i nostri fan per quelle grandi e numerose notti al Santiago Bernabéu. E al mio presidente, che mi ha dato l’opportunità di tornare al Real Madrid. Anche a tutta la mia famiglia (che ha citato uno per uno), che mi dà spazio per fare il mio lavoro”, ha espresso il tecnico italiano.

“Non esiste una formula magica per vincere. Ma ho molta passione per lo sport. In secondo luogo, la qualità dei giocatori che devi allenare. È stata una stagione speciale perché avevamo un’ottima rosa, un buon mix di veterani e giovani giocatori. E quella connessione è stata molto positiva all’interno dello spogliatoio. C’era molta chimica di squadra, soprattutto con i tifosi”, ha aggiunto a tal proposito.

Real Madrid, allenatore dell’anno UEFA. (Foto: Champions League) I fattori del trionfo di Ancelotti

Ancelotti ha vinto il premio davanti a Guardiola, che “ha vinto quattro titoli di Premier League nelle ultime cinque stagioni alla guida del City, e la sua squadra sembrava destinata alla seconda finale di Champions League consecutiva fino alla svolta drammatica a Madrid”; e Jurgen Klopp, che “ha fatto sognare la sua squadra della ‘quadrupla’ fino all’ultimo tratto di stagione, in cui il Liverpool ha finito per vincere la FA Cup (Coppa d’Inghilterra) e la Coppa di Lega in Inghilterra ed è arrivato secondo in Premier League e Champions League”, secondo l’Uefa.

Nella votazione “basata sulle sue prestazioni durante tutta la stagione in tutte le competizioni, sia nazionali che internazionali, sia a livello di club che di nazionale”, Unai Emery è stata quinta, con 74 punti, dietro a Oliver Glasner, allenatore dell’Eintracht Francoforte e quarta con 75, e davanti a José Mourinho, campione della Conference League con la Roma e con 51 punti.

Dopo la selezione del “Gruppo di studio tecnico UEFA” da “una prima lista di sei allenatori”, i membri della giuria (composta dai club che hanno partecipato alla fase a gironi di Champions League, Europa League e Conference League 2021- 22 e un gruppo di giornalisti selezionati da European Sports Media) hanno scelto i loro tre migliori allenatori. Il primo ha ricevuto cinque punti, il secondo tre e il terzo. Gli allenatori non potevano votare da soli, ha spiegato la UEFA in merito al processo.

Ancelotti subentra a Thomas Tuchel, vincitore nel 2020-21, dopo aver vinto la Champions League un anno prima con il Chelsea. Un anno prima, il vincitore era Hans-Dieter Flick, ora allenatore della Germania e poi al Bayern Monaco, con il quale è diventato campione d’Europa.

Il Real Madrid si è congratulato con Carlo Ancelotti. (Foto: Twitter)

Ricevi la nostra newsletter: ti invieremo i migliori contenuti sportivi, come fa sempre Depor.

POTREBBE INTERESSARTI

Controlla anche

Real Madrid contro Liverpool: data, ora e canali degli ottavi di finale di Champions League

Real Madrid contro Il Liverpool si affronterà negli ottavi di finale della stagione 2022-23 di …