Arteta ha elogiato per aver cambiato la cultura dell’Arsenal

L’ex portiere del Watford Ben Foster ha elogiato l’allenatore dell’Arsenal Mikel Arteta per aver trasformato la cultura del club.

Foster ha elogiato Arteta per la nuova mentalità che sembra aver stabilito nel nord di Londra, sottolineando il ruolo chiave che artisti del calibro di Martin Odegaard e il tanto diffamato Granit Xhaka hanno giocato nella forma impressionante dei Gunners in questa stagione.

Ha anche elogiato gli arrivi estivi Oleksandr Zinchenko e Gabriel Jesus per aver contribuito a quella mentalità dopo i loro impressionanti esordi nel nord di Londra dopo i traslochi estivi dal Manchester City.

Intervenendo a The Football Fallout, il portiere recentemente in pensione ha dichiarato: “La cosa bella da vedere dal punto di vista dell’Arsenal, ovviamente Odegaard escluso infortunato, e poi andare ancora via al Brentford.

“Il Vecchio Arsenal perde quella partita, lo sai. Il vecchio Arsenal si sarebbe piegato lì e questo è quello che penso.

“La differenza questa volta è che hanno uno o due anni in più come persone, ma ora hanno dei vincitori nella squadra. Xhaka, sì mentalità, che una volta era solo un canonico che andava in giro a prendere cartellini rossi a destra, a sinistra e al centro sembra essersi sinceramente fatto avanti e andato ‘a destra, vedi questi ragazzi, ora mi prenderò cura di te, io ‘Sarò il capitano’.

“E si vede in campo, è un leader. Hai Gabi Jesus lì dentro, Zinchenko potrebbe essersi infortunato in questo momento ma è ancora quel leader nello spogliatoio, capisci cosa intendo?

“Questo è il momento per me, l’Arsenal sembra avere molto di più di quello che aveva prima. Se avranno abbastanza per vincere, di sicuro non ne sono sicuro ma”.

Controlla anche

Guardiola, boss di Man City: Haaland più alto di Lisandro, ma…

Il boss del Manchester City Pep Guardiola non si aspetta che il vantaggio in altezza …