automobili – Andando con il botto: le case automobilistiche si divertono per l’ultima volta alla vecchia maniera

I giorni del motore a combustione interna nelle automobili potrebbero finalmente finire

Bugatti W16 Mistral: anche nell’atmosfera rarefatta di supercar e hypercar, il motore a 16 cilindri è una rarità. Assolutamente liscia nella sua erogazione di potenza, è la creme de la creme. Il motore W16 del Mistral è essenzialmente una coppia di V8 montati su un comune basamento, rendendolo così più largo ma più corto e più facile da montare a centro barca rispetto ai motori più lunghi. Dopo questo non ci saranno più W16. Fine della linea questo lo è certamente. Ultima possibilità di inviare il tuo dollaro, se hai quel tipo di denaro in giro. Pensala come una specie di decappottabile Bugatti Chiron. E immagina di scatenare 1.577 CV con il tetto abbassato. La velocità massima è di 420 km/h. Potrebbe, se non stai attento, letteralmente farti saltare in aria! E non inizieremo nemmeno a parlare dei look.

Abhijit Mitra | Pubblicato il 18.09.22, 06:07

In meno di un decennio, è probabile che il panorama automobilistico sembrerà molto diverso da quello che fa oggi. Il predominio dei veicoli a benzina e diesel iniziato con l’installazione di un motorino di avviamento nella Cadillac del 1912 sta per finire. Chiamala giustizia poetica o come vuoi, ma è lo stesso veicolo elettrico a cui l’auto con motore a combustione interna che sembrava quasi aver dato una sepoltura che è sorta per spegnere il motore IC.

È stato bello finché è durato, però. Guardando attraverso l’obiettivo di oggi, il modo in cui le persone usavano le auto senza pensare all’ambiente e agli effetti dell’inquinamento poteva sembrare irresponsabile, ma poi era quello che era, qualunque fosse il motivo. L’uomo ha sempre desiderato viaggiare sempre più veloce, godersi la velocità e le auto gli hanno permesso di fare proprio questo. Quindi oggi, mentre ci troviamo sulla soglia di un modo diverso di farlo, coloro che hanno sperimentato questo modo di vivere potrebbero provare un po’ di malinconia per il fatto che l’intero dramma del motore a combustione interna diventerà presto storia.

Dinosauri, se possiamo coniare la parola, potrebbero diventare, ma erano comunque i frutti del lavoro, della ricerca e dell’abilità tecnologica di generazioni di persone. E alcuni di loro sono tour de force da non sottovalutare, non importa quale metro si usi. Quindi, non ci si può trattenere ora. Le case automobilistiche stanno riversando tutto il possibile nell’ultima generazione di veicoli che funzioneranno con combustibili fossili (ops, i dinosauri non ci lasceranno soli!).

Per coloro che si chiedono cosa siano queste magnifiche bestie e dove trovarle, la Monterey Car Week with the Quail and the Pebble Beach Concours d’Elegance che si tiene in California, negli Stati Uniti, è il posto giusto. È qui che, secondo le case automobilistiche, è probabile che trovino gli acquirenti per le loro macchine esclusive ed è lì che quest’anno hanno ottenuto il meglio del loro meglio.

Oggi, la Monterey Car Week, a differenza del passato quando si trattava di veicoli del passato, riguarda anche le auto nuove, anche se alcune diventeranno molto presto le giostre di ieri. Ecco uno sguardo ad alcuni dei grandi destrieri che potrebbero formare la frizione di auto in cui una banda di ladri di auto, diciamo, qualcosa come un Fast & Furious 2050, potrebbe essere incaricato di rubare. Sarebbe una bella rapina, in realtà.

Immagini: Compagnie automobilistiche

Koenigsegg CC850: Prendi un carico di questo. Il V8 biturbo da 5 litri della CC850 eroga 1.185 CV a benzina o 1.385 CV su E85, oltre a 1.385 Nm di coppia. Il CC850 raggiunge anche un rapporto peso/potenza di 1:1 con 1385 CV e un peso a vuoto di 1385 kg. Arrivano 20 anni dopo l’introduzione della prima vettura di serie della Koenigsegg, la CC8S, definita la nuova categoria delle “megacar” e la CC850 celebra quel 20° anniversario. È anche un doppio tributo per Koenigsegg, che celebra i 20 anni di produzione di veicoli, nonché il 50° compleanno del fondatore e omonimo dell’azienda, Christian Von Koenigsegg. Pertanto, la produzione della CC850 sarà limitata a sole 50 vetture in tutto il mondo.

Controlla anche

Cara Disney, per favore smettila di fare film Marvel più lunghi del necessario

Iscriviti alla nostra newsletter Tutte le migliori funzionalità, notizie, suggerimenti e fantastiche offerte per aiutarti …