Come coltivare e prendersi cura della peonia cinese (peonia da giardino comune)

Nome comune Peonia cinese, comune peonia da giardino Nome botanico Paeonia lactiflora Famiglia Paeoniaceae Tipo di pianta Erbacea perenne Matura Dimensioni 2–3 piedi di altezza e larghezza Esposizione al sole Pieno, parziale Tipo di terreno Sabbioso, argilloso pH del suolo Neutro (6,5-7,0) Tempo di fioritura Tarda primavera all’inizio dell’estate Colore del fiore Rosa, rosso, bianco, giallo, viola, bicolori Zone di rusticità 3-8 (USDA) Area natale Asia centrale (Cina, Siberia) Tossicità Lievemente tossico per gli animali domestici Cura della peonia cinese

Le peonie richiedono inverni abbastanza freddi da indurre la dormienza delle piante, quindi sono usate raramente come piante da giardino a sud della zona 7 dell’USDA. D’altra parte, molte varietà sono resistenti fino a meno 50 gradi Fahrenheit, quindi sono molto apprezzate nella maggior parte dei giardini del nord.

Quando si piantano le peonie, una spaziatura generosa e una buona circolazione dell’aria sono fondamentali perché il sovraffollamento incoraggia la diffusione di malattie: si consigliano da 3 a 4 piedi tra le piante. Tienili ben lontani da altre grandi piante che potrebbero competere per i nutrienti. Poiché la peonia cinese richiede un freddo invernale per impostare i boccioli di fiori, dovrebbero essere piantati in modo che la corona della radice sia abbastanza vicina alla superficie, non più di 2 pollici di profondità. Se pianti un esemplare coltivato in vivaio, assicurati di non seppellire la corona più in profondità di quanto non stesse crescendo nel vaso.

I capolini delle peonie sono grandi e pesanti, quindi tendono a cadere, soprattutto dopo la pioggia. Se non desideri acquistare anelli di peonia speciali, puoi utilizzare paletti di legno o metallo leggero e spago per creare il tuo supporto.

L’unica altra manutenzione regolare richiesta dalle peonie è la rimozione del fogliame e un’accurata pulizia autunnale. Durante la stagione di crescita, per un aspetto più ordinato e per prevenire la diffusione di malattie, rimuovere le foglie malate.

L’abete rosso / Evgeniya Vlasova

L’abete rosso / Evgeniya Vlasova

L’abete rosso / Evgeniya Vlasova

L’abete rosso / Evgeniya Vlasova

L’abete rosso / Evgeniya Vlasova

L’abete rosso / Evgeniya Vlasova

Luce

Per la migliore fioritura, le peonie da giardino hanno bisogno di pieno sole con almeno sei ore di luce solare giornaliera. L’unica eccezione è nei climi più caldi dove puoi piantarli in ombra parziale per proteggerli dal caldo di mezzogiorno.

Suolo

Le peonie possono crescere in molti terreni diversi purché il terreno sia fertile e ben drenato. Evita i luoghi umidi dove l’acqua si accumula. Se il terreno è sabbioso o ricco di argilla, aggiungi materia organica ma non letame, in quanto ciò può favorire la malattia della botrite. Quando aggiungi ammendanti al terreno, assicurati di mescolarli a fondo. Le peonie preferiscono un pH del terreno relativamente neurale, ma tollerano una lieve acidità.

Acqua

In generale, le peonie cinesi non richiedono annaffiature extra nelle regioni con precipitazioni regolari. Il loro fabbisogno idrico è più alto in primavera e in autunno, quindi se ci sono condizioni di siccità durante quei mesi cruciali, mantieni il terreno uniformemente umido annaffiandolo lentamente e in profondità secondo necessità. Circa 1 pollice di acqua alla settimana, attraverso una combinazione di pioggia e irrigazione, è lo standard.

Temperatura e Umidità

Le peonie sono piante perenni per climi freddi: molte varietà sopravviveranno a temperature fino a meno 50 gradi Fahrenheit. Hanno bisogno del freddo invernale per indurre la piena dormienza che ripristina i germogli di crescita. Le peonie cinesi prosperano nelle zone da 3 a 7 e anche la parte settentrionale della zona 8 può supportare le peonie.

Le peonie cinesi non crescono bene con il caldo e l’umidità forti, specialmente durante il periodo di fioritura. Nelle regioni con estati calde e umide, una soluzione alternativa è selezionare le varietà che fioriscono prima, prima dell’inizio della calura estiva.

Fertilizzante

Le peonie cinesi generalmente non hanno bisogno di fertilizzanti a meno che il terreno non sia privo di sostanze nutritive. In terreno povero, o se le piante non fioriscono adeguatamente, applica un fertilizzante a basso contenuto di azoto, come il fertilizzante per bulbi, dopo il periodo di fioritura e di nuovo a fine estate, attorno all’ala gocciolante delle piante.

Ma è meglio non nutrire affatto le peonie finché non ci sono prove del bisogno, come le piante che non fioriscono anche se tutte le altre condizioni sono favorevoli.

Tipi di peonie cinesi

Le peonie cinesi sono coltivate da secoli e ci sono molte centinaia di cultivar, così come gli ibridi di P. lactflora x. Delle molte centinaia di cultivar denominate di peonia cinese, queste sono alcune delle più popolari:

Paeonia lactiflora ‘Sarah Bernardt’ è un fragrante fiore di tarda stagione con fiori doppi rosa-rosa.P. lactiflora ‘Karl Rosenfield’ è un fiore di mezza stagione color cremisi con fiori doppi.P. lactiflora ‘Shirley Temple’ è una profumata fioritura precoce con fiori doppi rosa chiaro che sfumano gradualmente in avorio.P. lactiflora ‘Ciotola della bellezza’ è un fragrante fiore di inizio stagione con singoli fiori rosa e centri arricciati dal bianco sporco al giallo.P. lactiflora ‘Kansas’ è un fiore profumato, da inizio a metà stagione con fiori doppi rosa-rosso brillante.P. lactiflora ‘Festiva Maxima’ è un fiore molto profumato di inizio stagione con doppi fiori bianchi.

Tra le molte cultivar di peonia cinese, ci sono sei tipi di fiori di peonia tra cui scegliere, da semplici fiori a petalo singolo a tipi a fiore doppio estremamente pieni e pesanti. Anemone, single, e giapponese i tipi hanno fiori relativamente aperti e leggeri, mentre semidoppio, doppio, e bomba i tipi hanno fiori molto più pieni e più pesanti che a volte sono suscettibili al crollo degli steli, specialmente dopo una pioggia.

Altri tipi di peonie

Oltre alle peonie cinesi, che comprendono le molte centinaia di cultivar di P. lactiflora, ci sono molte altre grandi categorie che sono comuni piante da giardino:

Le peonie arboree comprendono un gruppo selezionato di specie Paeonia, in particolare Paeonia suffruticosa, che sono arbusti legnosi con fiori molto grandi ma più aperti di quelli delle peonie cinesi. Poiché gli steli delle piante sono molto robusti, i fiori sono meno suscettibili al flop. Le peonie arboree sono resistenti nelle zone da 4 a 8. Tuttavia, sono piante piuttosto costose.

Itoh peonie, note anche come peonie intersezionali, comprendono molte cultivar di una particolare peonia ibrida che è stata allevata incrociando una specie di peonia arborea (P. lemoinei) con una peonia cinese (P. lactiflora). Pertanto, hanno i grandi fiori vistosi delle peonie arboree su piante che assomigliano più da vicino alla peonia cinese.

Infine, un gruppo molto più piccolo di peonie, il foglia di felce tipi, includono Paeonia tenuifolia e alcune cultivar. Queste piante delicate hanno fiori rosso scuro e un bel fogliame simile a una felce, molto diverso dagli altri tipi di peonia.

Potatura

I fiori spesi dovrebbero essere morti per prevenire l’insorgere di malattie fungine e per mantenere le piante attraenti. Taglia i gambi dei fiori fino a poco sopra una foglia forte.

In autunno, taglia l’intera pianta appena sopra il livello del suolo. Rimuovere e distruggere i detriti per eliminare le spore fungine che potrebbero reinfettare la pianta in primavera.

Propagazione della peonia cinese

Le peonie si propagano meglio scavando e dividendo i cespi rizomatosi della radice, ma questa è un’operazione alquanto complicata. Ecco come farlo:

In autunno, usa i potatori per tagliare gli steli della pianta a pochi centimetri dal livello del suolo, quindi scava con cura l’intera pianta. Usa un coltello affilato per dividere la zolla in sezioni, ciascuna con tre o cinque occhi di crescita nella parte superiore del la sezione. Ripianta i pezzi nelle posizioni desiderate, assicurandoti che gli occhi di crescita siano sepolti a una profondità non superiore a 2 pollici. Piantare troppo in profondità impedirà alle radici di ottenere il freddo invernale di cui hanno bisogno e potrebbe compromettere la fioritura.

Sii paziente, perché una divisione della radice può richiedere tre anni o anche di più per svilupparsi in una pianta da fiore matura.

Come coltivare la peonia cinese dai semi

Quasi tutte le peonie sono piante ibride che non “si avverano” dai semi raccolti dai capolini. Anche se acquisti semi da una fonte commerciale rispettabile, possono essere necessari molti anni prima che le piantine diventino piante da fiore mature. Per questo motivo, la propagazione dei semi è raramente effettuata da dilettanti, che trovano molto più facile propagarsi per via vegetativa.

Invasatura e rinvaso di peonia cinese

Poiché sono così alte e pesanti, le peonie cinesi tendono a rovesciarsi quando vengono piantate in contenitori. Se vuoi coltivarli in questo modo, scegli gli ibridi nani, chiamati anche peonie del patio.

Svernamento

Non è una buona idea dare alle peonie cinesi troppa protezione invernale, poiché contano su un forte freddo invernale per ripristinare le cime fiorite. I Gardner che accumulano pacciame sulle piante in inverno con buone intenzioni possono essere sorpresi dalle piante che si rifiutano di fiorire l’anno successivo.

Ma è una buona idea tagliare le piante appena sopra il livello del suolo e pulire via tutti i detriti intorno alle peonie prima che inizi la neve, in quanto ciò impedisce alle spore fungine di svernare e di reinfettare le piante la primavera successiva.

Parassiti comuni e malattie delle piante

Le malattie più comuni che colpiscono le peonie cinesi sono la botrite batterica e altre malattie fungine, che possono essere particolarmente fastidiose in un clima primaverile umido e fresco. Se noti foglie o steli malati, anneriti o appassiti, rimuovili prontamente per prevenire la diffusione della malattia. In autunno, taglia gli steli erbacei a pochi centimetri e gettali nella spazzatura. Se scopri che le tue peonie sono suscettibili alle malattie fungine, uno spray settimanale con un fungicida all’inizio della stagione può impedire che le malattie diventino gravi.

La muffa, che è anche un fungo, appare come un rivestimento bianco su foglie e steli, principalmente in estate calda e umida. È semplicemente sgradevole e non danneggia le piante. Anche in questo caso, un’accurata pulizia autunnale aiuta a prevenire che le piante vengano reinfettate l’anno successivo.

Le peonie sono in gran parte prive di gravi problemi di parassiti, sebbene possano essere sensibili a tripidi, squame, cocciniglie, acari dei bulbi e coleotteri, che possono essere tutti trattati con olio di neem o insetticidi organici a base di piretrina. Le formiche che spesso ricoprono i fiori di peonia sono assolutamente innocue, attratte dal nettare dei fiori.

Come far fiorire la peonia cinese

Data una buona esposizione al sole, le peonie mature di solito sono abbastanza disposte a fiorire vigorosamente. Le giovani piante, tuttavia, possono impiegare circa tre anni prima di fiorire, quindi non scoraggiarti se una piantagione a radice nuda o una peonia divisa non fiorisce nei suoi primi anni.

Una peonia piantata troppo in profondità potrebbe rifiutarsi di fiorire perché i suoi occhi in crescita non hanno ricevuto il giusto freddo invernale. Prova a scavare la pianta e a piantarla un po’ meno in profondità. Infine, se il terreno è povero, una dose autunnale di fertilizzante per bulbi può portare la pianta a fiorire meglio la primavera successiva. Fai attenzione a non sovralimentare, però, poiché il fertilizzante in eccesso può anche ostacolare le fioriture.

Una pianta che viene raccolta troppo pesantemente per i fiori recisi può anche rispondere con fioriture ridotte l’anno successivo. Per garantire una buona esposizione annuale, non raccogliere mai più di un terzo dei fiori per le composizioni recise.

Problemi comuni con la peonia cinese

Ci sono solo un paio di lamentele comuni con questa pianta in gran parte priva di problemi.

Gli steli dei fiori cadono

Le peonie hanno sofferto del successo dell’industria orticola nel coltivare piante con enormi fiori a doppio petalo. Gli enormi fiori che si trovano su molte varietà spesso collassano sotto il loro peso, soprattutto dopo che una pioggia ha inzuppato i petali. La risposta: usa supporti per piante a griglia che offrono rinforzo agli steli dei fiori che crescono attraverso le aperture della griglia. Oppure, varietà vegetali con petali di fiori singoli o di tipo anemone.

La pianta diventa molliccia e crolla

Questo è il classico segno della botrite o di altre gravi malattie fungine. Quando insorgono tali sintomi, probabilmente è troppo tardi per salvare la pianta; dovrai scavarlo e distruggerlo. Se scopri che le peonie sono suscettibili a queste malattie nel tuo giardino, l’irrorazione precoce con fungicidi può aiutare a prevenire il disastro.

I fiori sono ricoperti di formiche

Non preoccuparti. Questo è del tutto normale, poiché le formiche sono attratte dal dolce nettare e dal profumo dei fiori. Non danneggiano i fiori e le formiche possono essere facilmente spazzate via prima di portare i fiori recisi in casa per le composizioni floreali.

FAQ

La peonia è una classica pianta da fiore dei giardini di confine perenni, dove sono meglio utilizzate vicino al centro, piantate in piccoli gruppi. Al termine della stagione di fioritura primaverile, forniranno una forma arbustiva nel giardino.

Essendo piante molto longeve e con una buona forma dopo la fine del periodo di fioritura, possono essere utilizzate anche come siepi erbacee basse o bordure lungo linee di recinzione o muri di giardini.

Una volta stabilita, una peonia può facilmente vivere 50 anni o più e le piante secolari sono comuni. Tuttavia, le vecchie piante non amano essere spostate, quindi è meglio evitare di trapiantarle.

Controlla anche

15 piante per giardini del sud-ovest

Le piante originarie del sud-ovest fanno scelte di giardino popolari con chiunque viva in climi …