Come la star di “Veep” Tony Hale sta aiutando gli altri con l’asma a respirare più facilmente

Condividi su Pinterest L’attore vincitore di un Emmy Tony Hale racconta come vivere con l’asma lo abbia aiutato a interpretare gli amati personaggi per cui è famoso e perché vuole che gli altri che vivono con questa condizione sappiano che “non sei limitato”. Immagini fornite dall’asma che si comporta maleL’attore Tony Hale condivide com’è vivere con l’asma.Ha collaborato con una campagna educativa per diffondere la consapevolezza sulla condizione.Gli esperti condividono i modi per gestire l’asma.

Tony Hale, attore e autore due volte vincitore di un Emmy, sa interpretare bene personaggi stravaganti e ansiosi, come Buster in Arrested Development e Gary Walsh in Veep.

Sebbene le sue capacità di recitazione siano forti, ha detto che trae ispirazione per molti dei suoi personaggi dal suo viaggio lungo tutta la vita con l’asma.

“[I] da bambino ha affrontato molta ansia con la mia asma; c’è una connessione precisa lì, e so come farlo [play] bene l’ansia”, ha detto Hale a Healthline.

Anche se vivere con l’asma da bambino è stato difficile, ha affermato di apprezzare il modo in cui l’esperienza ha contribuito a fondare il suo lavoro e la sua arte.

“Quando qualcuno non ha a che fare con [asthma], non capiscono l’idea della tua fonte di vita che ti viene portata via e che lotta con la respirazione”, ha detto. “So com’è vivere con questa ansia paralizzante di ciò che sta arrivando dietro l’angolo, [so I] può giocarci un po’ più realisticamente.

Le sue condizioni di vita reale si sono incrociate con la sua vita sul set quando ha avuto un attacco d’asma durante le riprese dello spettacolo Justified nel 2010. Una delle scene si è svolta all’interno di scuderie; tuttavia, Hale non se ne è reso conto finché non è arrivato sul set. Di tutti i giorni, quel giorno, ha dimenticato i suoi inalatori.

“[Someone] sul set – uno dei membri dell’equipaggio – aveva un inalatore. Sono stato incredibilmente grato, ed è stato come se questo angelo stesse separando la folla con un inalatore”, ha detto Hale. “[In] quel momento è così spaventoso e non posso credere di non essere stato preparato.

Ha convissuto con l’asma fin da quando può ricordare e attribuisce ai suoi genitori il merito di essere di supporto e di sostenere le sue cure facilitando relazioni diligenti con i medici che hanno sviluppato piani di trattamento personali per lui.

“Molte persone là fuori non ce l’hanno, e incoraggio vivamente tutti a farlo uno contro uno [with doctors] perché ogni equazione non funziona per ogni persona”, ha detto Hale.

Anche il contatto con altri bambini che avevano l’asma gli ha portato conforto.

“Ero tipo, ‘Oh mio Dio, ti succede questo?’ e loro sarebbero tipo, ‘sì.’ Non mi sentivo un tale strano, quasi, o che qualcosa fosse drammaticamente sbagliato [me]”, ha detto Hale.

Spera di fornire lo stesso livello di connessione e conforto ai 25 milioni di americani che vivono con l’asma condividendo la sua storia. Hale ha collaborato con Asthma Behaving Badly, una campagna educativa sviluppata per diffondere la consapevolezza sulla condizione.

“[I] pensa che ciò che mi incoraggia di più [is] essere in grado di essere una voce e, si spera, aumentare quell’empatia, aumentare quella consapevolezza perché non è qualcosa di cui si parla necessariamente molto in pubblico”, ha detto Hale.

L’Asthma and Allergy Foundation of America (AAFA) definisce l’asma come “una malattia a lungo termine che provoca infiammazione e gonfiore delle vie aeree”.

Sebbene l’asma sia spesso considerata come una condizione, la dott.ssa Sherry Farzan, allergologo e immunologo presso la Northwell Health, ha affermato che esistono diversi tipi, come l’asma eosinofilo, l’asma non eosinofilo, l’asma associato all’obesità a esordio nell’età adulta, l’asma non responsivo agli steroidi, “e molti altri che vengono scoperti e studiati”, ha detto a Healthline.

I sintomi classici dell’asma includono:

TosseSibiloCostrizione toracicaMancanza di respiro

“Quando le persone con asma non hanno respiro sibilante o tosse, ciò non significa che le vie aeree siano normali”, ha detto a Healthline il dottor Gary Stadtmauer, allergologo e immunologo presso la City Allergy.

Ha spiegato che ci sono due elementi nei polmoni che sono colpiti dall’asma; il rivestimento del polmone e dei bronchi.

“È davvero l’estremità dei bronchi dove vedrai la maggior parte dell’infiammazione allergica”, ha detto Stadtmauer. “[But] ci sono anche muscoli involontari nelle vie aeree [that can spasm] e quello che succede è che questi due elementi dell’asma possono esistere contemporaneamente, oppure potresti avere qualche infiammazione che restringe le vie aeree ma senza uno spasmo attivo dei muscoli.

Poiché ci sono due modi in cui le vie aeree si restringono, ha detto che ci sono due tipi fondamentali di farmaci: dilatatori bronchiali (medicinali di soccorso usati durante un attacco) e antinfiammatori (usati quotidianamente per controllare i sintomi).

“Quando le persone prendono la classica pompa di sollievo quando hanno un attacco d’asma e possono improvvisamente respirare, quello è un dilatatore bronchiale che dilata le vie aeree rilassando questi muscoli involontari delle vie aeree. Ma non trattano il processo sottostante dell’infiammazione”, ha detto.

L’avvento degli inalatori combinati può trattare entrambi e sono utili per le persone che trovano l’utilizzo dei diversi inalatori correttamente una sfida, ha affermato Farzan.

“Molti pazienti confondono il controllore e salvano i farmaci, quindi [I] rafforzarlo con i pazienti durante i loro regolari follow-up per assicurarsi che stiano usando i loro farmaci in modo appropriato”, ha affermato.

Per le persone con casi gravi di asma, come l’asma eosinofilico, in cui gli eosinofili, un tipo di globuli bianchi, innescano l’infiammazione delle vie aeree, possono essere presi in considerazione altri trattamenti come i biologici.

“Ma i pazienti non iniziano con questi farmaci. Prima proveremmo altre opzioni”, ha affermato Stadtmauer.

Quando si tratta di fattori scatenanti l’asma, questi variano da persona a persona. Tuttavia, secondo l’AAFA, gli allergeni comuni includono polvere, peli di animali domestici, determinati alimenti o esercizio.

“Evitare i fattori scatenanti è una parte importante del controllo dell’asma”, ha affermato Farzan.

Per Hale, i sintomi dell’asma tendono a manifestarsi intorno alla primavera, “[but] questo è il problema con l’asma, non è davvero una cosa adatta a tutti, quindi potrebbe essere innescato da cose casuali, ma in genere, probabilmente nella stagione dei pollini è quando lotterò un po’”, ha detto.

Personalizzare l’esperienza dell’asma è esattamente ciò che mira a fare parlando apertamente, specialmente quando parla con altri che vivono con l’asma.

“[It lets] si sentono visti. So per me stesso che c’è un’enorme quantità di potere in questo e di poterlo dare a qualcun altro e parlarne apertamente”, ha detto.

Ora sulla cinquantina, Hale sa come gestire al meglio la sua condizione, ma ricorda gli anni in cui non lo faceva. Con più ricerche, risorse e trattamenti disponibili per l’asma, ha affermato che la condizione non trattiene più le persone.

“[Some] le persone non parlano [asthma] perché potrebbero pensare che le persone potrebbero pensare che potrebbe limitare ciò che possono fare, e al giorno d’oggi non limita te”, ha detto. “Puoi fare qualunque cosa; non sei limitato.

Controlla anche

Le statine che abbassano il colesterolo possono ridurre il rischio di un tipo comune di ictus

Condividi su PinterestLe statine sono comunemente prese per mantenere livelli di colesterolo sani. Immagini GettyIl …