Con Luis Díaz: il Real Madrid ha battuto il Liverpool ed è campione della Champions League

Il conto in sospeso saldato da un portiere che vince le finali come Thibaut Courtois, protagonista di un’esibizione allo Stade de France con nove stop che ha fermato un potente Liverpool ed è stato punito nell’unico tiro in porta del Real Madrid, nell’incoronazione di Vinícius , che diede il quattordicesimo al re d’Europa dopo un nuovo esercizio di sopravvivenza.

I ‘Campioni’ delle rimonte impossibili, la grandezza di una squadra che non gioca le finali, le vince, è stato sfidato dal Liverpool che ha travolto con il suo dominio e ha portato il Real Madrid al limite per firmare una nuova impresa. Il ritorno al trono quattro anni dopo con Carlo Ancelotti che firma un’indimenticabile rimonta. L’allenatore di maggior successo con la sua quarta conquista, la quinta di una generazione che è già leggenda.

Non ci sono miracoli nel calcio, anche se a volte è impossibile spiegare certi eventi, solitamente tinti di bianco. Il Real Madrid ha fatto il tutto esaurito fino alla finale. Il fattore fortuna, aggiunto a una casta ea un DNA unici, che aveva in faccia nelle tre rimonte per la storia, sembrava essere contro di lui in un’azione che ha segnato il duello. Il gol di Benzema dopo l’assedio. Il momento in cui il giocatore dei ‘Champions’ ha esibito il tocco finale che mancava al Liverpool nel primo atto per assestare un colpo diretto all’autostima del rivale.

Il VAR ha salvato il Liverpool. Con quattro minuti per decidere se la posizione fosse legale o meno. Un’azione interpretativa decisa da una stanza e non dall’arbitro a pochi centimetri di distanza nel momento in cui, dopo il taglio di Benzema al primo arrivo del pericolo del Real Madrid, la lotta di Valverde gli ha fatto toccare palla, il gioco si è bloccato ed è proprio Fabinho a ha finito per dare un assist a Karim. Una palla rimbalzata. Una decisione che determina una finale. Tranne quando lo gioca il Real Madrid.

Fino a quell’azione, quelli di Ancelotti erano stati travolti. Nessuno avrebbe creduto che la squadra riposata vestisse di bianco. Il Liverpool ha annullato le sue virtù con l’alta pressione. Lo rinchiuse nel suo campo, lo costrinse a giocare a lungo per pura impotenza. Senza trovare riferimenti in palla in uscita, soffocato dalle continue perdite. Overmatched come a Parigi contro il PSG, contro il Chelsea al Bernabéu o all’Etihad. Con Fede Valverde che soffriva attaccato alla fascia destra e Vinícius in inferiorità fisica contro Konaté in ogni palla lo cercava.

Quattro anni dopo c’erano molti debiti da saldare con Kiev. La vendetta di Salah lo ha fatto uscire allo scoperto con il sangue negli occhi. Con Thiago a dominare la partita, il possesso schiacciante del Liverpool, l’egiziano sembrava cercare di saldare il suo debito in sospeso con la gloria. Non aveva Courtois come ospite inaspettato. La mano al 16′ del belga ha salvato il primo. L’inizio di una fine incommensurabile.

Il Real Madrid ha chiesto a gran voce la comparsa di Modric e Kroos di fronte al nervosismo di Casemiro con la palla. Il croato ha ritardato i metri per dare calma con il tocco ma i duelli sono stati ‘rossi’ e la squadra di Ancelotti è stata lunga, senza presenza offensiva. Ripara la figura di Courtois, ancora decisivo al 20′ con una parata abbassa Mané che finisce per respingere il palo.

Il Liverpool si è scatenato, il Real Madrid sconosciuto. Si è protetto al meglio dalla tempesta, in attesa della comparsa del suo leader, Benzema, che ha avvertito con una corsa fuori dalla sua zona. Era necessaria un’azione che mettesse paura nel corpo del rivale che continuava a perdonare. Alexander-Arnold genera sempre pericolo con i suoi centri, Salah perdona con la testa. La sviluppata capacità di sofferenza del Real Madrid è stata dimostrata da un portiere che lo ha salvato dai suoi momenti peggiori. Da lì, sempre fiducioso che si schiarirà per mostrare il suo pugno.

Non poteva essere sull’orlo dell’intervallo con il gol di Benzema annullato. Ma il messaggio è stato diffuso. Non c’è squadra al mondo con una capacità di resilienza maggiore del Real Madrid. Ha dovuto ripetere le lezioni delle qualificazioni fuori dal Santigo Bernabéu, senza il suo misticismo. E fu allora che apparve la capacità di Fede Valverde di superare le linee nemiche, sferrare un colpo a vuoto ed estrarre l’oro da una delle chiavi del match: la schiena di Arnold. Vinícius è apparso lì per dare il tocco finale al suo anno con il punteggio più alto.

Il colpo è stato difficile da assimilare per il Liverpool. La sua superiorità in tutti gli aspetti del gioco era stata improduttiva. Toccava a lui rischiare, recuperare il ritmo frenetico, esaurire il fisico punito e lasciare la possibilità del contropiede a uno specialista.

Il pane di Ancelotti è cambiato. Avendo bisogno di Rodrygo come piano B, ha trovato il premio con una squadra che è cresciuta quando si è unito alle linee. Parato sempre da Courtois che vola e prende un guanto fermo su tiro piazzato di Salah e rende la serata amara con una rapida reazione dopo il colpo di testa di Jota che ‘Mo’ finisce su cross. La sofferenza era assicurata. L’angoscia contro un Liverpool con quattro punte che non si sono mai arrese.

Ogni minuto era un passo più vicino al quattordicesimo. In piena esibizione difensiva, dando tutto su ogni pallone, rimpicciolendosi più che poteva, sempre nelle mani di Courtois che ha deviato da Jota su tiro di Salah. Il Liverpool ha concluso ogni gioco e il portiere belga è diventato l’uomo della finale con un’altra mano a Salah. Benzema ha perdonato il gol dell’incoronazione e Ceballos il contropiede finale. Poco importava, l’ultimo passo per una Champions League piena di meriti, era già stato dato. Il Real Madrid è, ancora una volta, campione d’Europa.

MINUTO PER MINUTO di Liverpool vs. Real MadridLiverpool vs. Real Madrid: possibili schieramentiLiverpool: Alisson; Andrew Robertson, Virgil Van Dijk, Ibrahima Konate, Trent Alexander-Arnold; Fabinho, Keita, Jordan Henderson; Luis Díaz, Sadio Mané, Mohamed Salah Real Madrid: Thibaut Courtois; Dani Carbajal, Militao, David Alaba; Ferland Mendy; Casemiro, Toni Kroos, Luka Modric, Federico Valverde; Karim Benzema e Vinicius Junior: guarda qui gratis Liverpool vs. Real Madrid LIVE via ESPN e Star Plus: per la finale di Champions League. (Foto: EFE)

Per quanto riguarda il Real Madrid, Carlo Ancelotti è stato molto cauto nelle ultime settimane e, nonostante abbia continuato ad utilizzare la sua squadra titolare nelle ultime partite della Liga Santander, è consapevole di dover affrontare una squadra che, come loro, anche lui ha la mistica di tirarsi fuori dai guai mettendo prima la maglia.

L’immagine che il Real Madrid ha riflesso nelle sue ultime partite, in particolare quelle che hanno fatto parte dei turni KO in Champions League, è che è una squadra fragile difensivamente, subisce molti gol e può essere dominata durante gran parte del processo. tuttavia, per la gioia degli amanti dei poemi epici e degli exploit, hanno saputo uscire da situazioni estreme con grande grandezza.

Al di là di questo argomento, che non è necessariamente legato al calcio, il modo in cui Karim Benzema ha assunto la guida della squadra ha dato a ‘Carletto’ l’opportunità di sfruttare ulteriormente le caratteristiche offensive di Vinícius Junior, soprattutto partendo da esterno sinistro ma arrivando come seconda attaccante. Per questo, nelle occasioni in cui il brasiliano ha segnato, è stato libero da marca o con spazio sufficiente per essere a tiro.

Andando verso il centrocampo, nonostante in tanti gridassero al rinnovo del tridente composto da Casemiro, Toni Kross e Luka Modrić, hanno saputo adattarsi alle nuove caratteristiche della squadra e si sono esibiti ai massimi livelli . Come se non bastasse, l’incorporazione della versione matura di Federico Valverde ha dato una forza speciale al gioco dei ‘Bianchi’. Allo stesso modo, l’acquisto di Eduardo Camavinga si è rivelato più redditizio del previsto: a 19 anni, il centrocampista francese gioca come se ne avesse 30 ed è stato fondamentale ogni volta che ha avuto la possibilità di entrare.

Nella linea difensiva, David Alaba è arrivato dal Bayern Monaco per aggiungere Éder Militão e renderlo un difensore migliore. Il brasiliano continua a commettere alcuni errori chiave, che a volte lo rendono un punto debole per il Real Madrid. Nonostante questo, il supporto di Thibaut Courtois è un motivo ineludibile per ritenere che il Real Madrid possa mantenere zero nel proprio obiettivo più a lungo del previsto.

Il test chiave per gli uomini di Ancelotti sarà sabato allo Stade de France, perché il Liverpool è una squadra molto diversa da quelle che hanno affrontato in questa edizione di Champions League ed è molto improbabile che commettano gli stessi errori del PSG Chelsea e Manchester City. Vedremo come risolverà lo stratega italiano.

La squadra di Carlo Ancelotti ha completato l’ultimo allenamento prima di recarsi a Parigi. Seguendo le indicazioni dell’allenatore, ascoltate con attenzione e ‘abbracciate’ da Vinicius e Benzema, i giocatori si sono allenati con l’attivissima coppia di marcatori. Liverpool vs. Real Madrid: orari delle partiteCountryTimePerù14:00Colombia14:00Messico14:00Ecuador14:00Brasile16:00Uruguay16:00Paraguay15:00Argentina16:00

Dopo quanto visto in semifinale, non è stato possibile stabilire quale squadra inizi come favorita nella capitale francese. Nonostante il Liverpool arriverà con qualche vittima o in mancanza non avrà tutti i suoi giocatori al 100%, questo, durante lo sviluppo dell’impegno, viene tralasciato perché si tratta forse delle due migliori squadre del mondo.

Quelli guidati da Jürgen Klopp hanno avuto l’imbattibile possibilità di entrare nella storia del calcio inglese se avessero vinto la Premier League, per diventare l’unica squadra a vincere tutti i trofei per cui hanno giocato durante la stagione. Il Manchester City ha però rovinato loro la festa e dovranno accontentarsi di giocare la terza finale contro gli uomini di Carlo Ancelotti.

La cosa notevole dei “Reds” è che hanno potuto giocare tutte le partite della campagna 2021-22. Con la Carabao Cup e la FA Cup alle loro finestre, vincere l’Orejona sarebbe la conclusione perfetta di una stagione ricca di grandi momenti e che ha permesso loro di consolidare una squadra che, qualunque cosa accada a Parigi, passerà alla storia .

Ma dove sono i punti di forza della squadra di Anfield? L’intensità con cui giocano li rende una squadra elettrizzante e soffocante, difficile da neutralizzare e, se i giocatori sono nel loro pomeriggio, sono in grado di riempire il canestro. A differenza del Liverpool, che ha raggiunto la finale di Champions League a Cardiff -persa contro il Real Madrid- e che ha battuto il Tottenham nell’altra definizione al Wanda Metropolitano, non tiene il gioco in attacco o nei continui movimenti di Roberto Firmino.

Tale è il cambio, che l’attaccante brasiliano non è più titolare ed è diventato un importante pezzo di ricambio. Ed è che ora Jürgen Klopp ha reindirizzato il controllo del gioco verso il centrocampo, dove giocatori come Fabinho e Thiago Alcántara sono cresciuti in modo esponenziale rispetto allo scorso anno.

Queste varianti, aggiunte all’eccezionale incorporazione di Luis Díaz a febbraio e al noto squilibrio costante di Sadio Mané e Mohamed Salah, rendono il Liverpool una squadra pericolosa con molteplici risorse per fare danni. Tuttavia, come tutti i professionisti, anche questo ha i suoi svantaggi, ovvero che in diverse occasioni, pur avendo un difensore come Virgil van Dijk, sono sbilanciati in fase difensiva e subiscono più gol del dovuto.

Infine, ecco che arriva uno dei problemi per Klopp: per quanto avrà altri giocatori come Andrew Robertson, Trent Alexander-Arnold e Alisson in buona forma, Salah, Fabinho, Thiago, Van Dijk e Joel Matip – il partner ideale per il Olandese – arriveranno con quel tanto che basta o tra i cotoni. Resta da vedere come risolverà il tecnico tedesco o se ha valutato qualche variante che potrebbe sorprenderci.

Liverpool vs. Real Madrid: canali TV PaeseCanali PerùESPN e Star PlusColombiaESPN e Star PlusMessicoHBO Max, ESPN e Star PlusEcuadorESPN e Star PlusBrasileESPN e Star PlusUruguayESPN e Star PlusParaguayESPN e Star PlusArgentinaESPN e Star Plus

Ricevi la nostra newsletter: ti invieremo i migliori contenuti sportivi, come fa sempre Depor.

POTREBBE INTERESSARTI AL VIDEO CONSIGLIATO Real Madrid vs. Liverpool: Ancelotti e la sua squadra hanno raggiunto la finale di Champions League. (Video: Real Madrid)

Controlla anche

Real Madrid contro Liverpool: data, ora e canali degli ottavi di finale di Champions League

Real Madrid contro Il Liverpool si affronterà negli ottavi di finale della stagione 2022-23 di …