Domande e risposte: vaccino antinfluenzale o booster COVID-19? Quale scatto dovresti ottenere per primo quest’autunno?

Condividi su PinterestGli esperti dicono che va bene fare un vaccino antinfluenzale e un richiamo per COVID-19 allo stesso tempo, ma non è nemmeno necessario. Victor Bordera/Stocksy

Con l’avvicinarsi dell’inizio ufficiale dell’autunno, ci sono due importanti decisioni da prendere quando si tratta di vaccinazioni.

Il primo è quando fare il vaccino antinfluenzale annuale.

Gli esperti dicono che l’Australia sta finendo una stagione influenzale in cui la malattia è iniziata presto ed è finita forte. Avvertono che gli Stati Uniti potrebbero essere in serbo per un modello simile con l’avvicinarsi della nostra stagione invernale.

La seconda decisione è quando ottenere il nuovo vaccino di richiamo COVID-19 specifico per Omicron che è stato autorizzato dalla Food and Drug Administration poche settimane fa.

Le versioni Pfizer e Moderna di quel nuovo booster stanno iniziando ad arrivare nelle farmacie e in altri luoghi.

Le raccomandazioni per ottenere entrambe le vaccinazioni possono sollevare alcune domande per gli individui.

Dovresti prenderli entrambi contemporaneamente o distanziarli? Quale dovresti prendere per primo?

Healthline ha posto queste domande a due esperti di malattie infettive.

La dott.ssa Monica Gandhi, MPH, è professoressa di medicina presso l’Università della California a San Francisco.

Il dottor William Schaffner è professore di medicina preventiva alla Vanderbilt University nel Tennessee.

Schaffner: Puoi ricevere contemporaneamente sia un vaccino antinfluenzale che il booster COVID aggiornato. La tua risposta immunitaria sarà altrettanto buona come quando i vaccini vengono somministrati separatamente. Inoltre, non vi è alcun aumento delle reazioni avverse gravi, anche se tieni presente che potresti provare due braccia doloranti per un giorno circa.

Gandhi: La risposta breve è che non abbiamo dati sulla somministrazione simultanea del vaccino antinfluenzale e dei nuovi booster COVID-19. Tuttavia, c’è stato uno studio chiamato studio ComFluCov condotto nel Regno Unito sulla somministrazione concomitante delle precedenti formulazioni dei vaccini COVID-19 con il vaccino antinfluenzale stagionale… Questo studio ha dimostrato che la somministrazione di entrambi contemporaneamente non ha portato ad un aumento dei effetti e l’aumento degli anticorpi SARS-CoV-2 non era significativamente diverso se i colpi erano distanziati o somministrati contemporaneamente. Una limitazione è che questo studio non ha riferito sulla neutralizzazione dei titoli anticorpali (che sono davvero importanti) né sulle risposte immunitarie dei linfociti T a COVID-19 con i due diversi tempi, ma questo studio nel Regno Unito ci dà qualche rassicurazione sul fatto che, se è più facile per te logisticamente – puoi andare avanti e fare il vaccino antinfluenzale e il nuovo booster COVID-19 allo stesso tempo.

Schaffner: Se si decide di sottoporsi al vaccino antinfluenzale e al richiamo del COVID aggiornato in giorni separati, non è necessario attendere un intervallo di tempo tra i due vaccini.

Gandhi: Penso che tu possa ottenere i due scatti contemporaneamente secondo lo studio COVID ComfluCov di cui abbiamo discusso sopra. Tuttavia, volevo discutere la quantità minima di tempo tra questo nuovo richiamo e il tuo ultimo richiamo per COVID-19 poiché nel 2021 avevamo una strategia di richiamo più frequente per i colpi di COVID rispetto al programma vaccinale di routine per l’influenza. Consiglierei almeno 6 mesi dall’ultima infezione o richiamo prima di ricevere questo richiamo specifico per Omicron, come ho scritto in un pezzo su TIME (questo potrebbe anche avere un’influenza sulla tempistica del richiamo con il vaccino antinfluenzale). Recenti studi di ricerca durante l’era della variante Omicron continuano a dimostrare il beneficio di un intervallo esteso tra le dosi in termini di aumento sia degli anticorpi neutralizzanti che dei linfociti B di memoria. Un booster fornisce protezione anticorpale per almeno 6 mesi secondo uno studio recente. Un altro studio ha dimostrato che i livelli di anticorpi si sono stabilizzati da 6 a 9 mesi dopo la vaccinazione per i partecipanti allo studio sia con che senza precedente infezione. Uno degli obiettivi dei vaccini specifici per Omicron è aumentare gli anticorpi e prevenire infezioni anche lievi. Il plateau del livello anticorpale al livello di 6 mesi indicherebbe quindi un momento ideale per aumentare con un vaccino incentrato su BA.4/5 poiché un basso livello di anticorpi pre-boost è effettivamente correlato a un maggiore aumento della piega dopo il potenziamento.

Schaffner: Dipende. Il momento migliore per ottenere il vaccino antinfluenzale è nel mese di ottobre o nelle prime due settimane di novembre. Ciò contribuirà a garantire che la tua protezione durerà per tutta la stagione influenzale fino a marzo. Se sono trascorsi diversi mesi dalla tua ultima dose di vaccino COVID, la tua protezione sta iniziando a diminuire, quindi ottenere il tuo booster COVID aggiornato potrebbe essere il primo nell’elenco delle “cose ​​​​da fare”. Un promemoria: dovrebbero essere trascorsi almeno 2 mesi dall’ultima dose di vaccino COVID o almeno 3 mesi da quando ti sei ripreso dall’infezione COVID prima di ricevere il nuovo booster COVID aggiornato.

Gandhi: Ora che abbiamo discusso della tempistica del tuo richiamo Omicron aggiornato COVID sei mesi dopo il tuo ultimo richiamo (o infezione), puoi ottenere il vaccino antinfluenzale prima questo autunno se stai aspettando fino al tardo autunno-inizio inverno per il tuo richiamo COVID-19. Altrimenti, come abbiamo discusso sopra, i dati mostrano che va bene metterli insieme.

Controlla anche

Morbillo: CDC e OMS avvertono 40 milioni di bambini a rischio a causa dei bassi tassi di Vax

Questo mese il CDC e l’OMS hanno avvertito che 40 milioni di bambini in tutto …