Due ex compagni di squadra della Juventus pronti per la battaglia a dugout dell’UCL

Mercoledì sera, il Tottenham Hotspur farà il suo atteso ritorno in Champions League ospitando l’Olympique Marsiglia nella capitale inglese.

L’incontro sarà caratterizzato da una battaglia in panchina tra due amici ed ex compagni di squadra della Juventus Antonio Conte e Igor Tudor.

I due uomini hanno giocato fianco a fianco tra la fine degli anni ’90 e l’inizio degli anni ’90. L’italiano operava in mezzo al parco, mentre il croato serviva nel cuore della difesa.

Dal canto suo Conte ha rivelato la sua felicità nel vedere il suo vecchio compagno di squadra in un prestigioso ruolo manageriale.

“Sono davvero felice di vederlo in panchina in un club importante d’Europa come il Marsiglia”, ha detto l’ex tecnico della Juventus in un’intervista a Spurs TV via Corriere dello Sport.

“Ha fatto molto bene la scorsa stagione a Verona e sì, sta facendo davvero un buon lavoro in questo momento. Gli auguro il meglio, a parte queste due partite contro di noi.

“Lo conosco da molto tempo. Igor è davvero un bravo ragazzo, una persona determinata. Inoltre, come giocatore, era davvero forte.

L’ultima volta che l’ho visto è stato quando era vice allenatore alla Juventus con Andrea Pirlo. È un mio buon amico. A volte ci scambiamo messaggi di testo al telefono”.

Dice la Juve

Questi due uomini hanno molto in comune. Oltre a rappresentare la Juventus durante le loro giornate di gioco, entrambi hanno ricoperto ruoli manageriali a Torino.

Ma mentre Conte potrebbe preferire tenere chiuso il capitolo, forse Tudor rappresenta il futuro, soprattutto se continua a fare bene altrove.

Il croato ha agito come assistente allenatore durante l’unica stagione di Andrea Pirlo, ma sarebbe stato probabilmente più adatto del giovane italiano per il ruolo principale.

Controlla anche

Moise Kean vince il premio Giocatore del mese di Serie A di novembre

La stella della Juventus Moise Kean è stata premiata come Giocatore del mese di Serie …