Estratto di foglie di gelso bianco legato alla morte della donna: cosa sapere

Condividi su Pinterest L’estratto di foglie di gelso è un integratore popolare. Penpak Ngamsathain/Getty ImagesLa morte di Lori McClintock, moglie del deputato Tom McClintock, è stata dichiarata una conseguenza dell’assunzione di estratto di foglie di gelso bianco.Gli effetti collaterali in genere includono sintomi gastroenterologici più lievi come nausea e diarrea. La gravità della reazione di McClintock è stata notata come non comune.

Secondo recenti notizie, Lori McClintock, la moglie di un membro del Congresso della California, è morta alla fine dell’anno scorso per gli effetti collaterali legati all’estratto di foglie di gelso bianco integratore a base di erbe.

Il rapporto aggiornato dell’autopsia e il certificato di morte sono stati ottenuti da KHN, che ha dato la notizia.

McClintock era la moglie del membro del Congresso della California Tom McClintock ed è morta alla fine di dicembre 2021. Secondo il rapporto del KHN, il medico legale ha scoperto che la morte di McClintock è stata accidentale, il risultato di una grave disidratazione causata da una gastroenterite acuta, una reazione all’assunzione dell’estratto. La gastroenterite è un’infiammazione dello stomaco e dell’intestino.

Il medico legale ha anche notato che si è lamentata di aver avvertito dolori allo stomaco la sera prima della sua morte.

KHN ha riferito che una foglia di gelso “parzialmente intatta” è stata scoperta nello stomaco di McClintock, anche se non è chiaro come l’abbia ingerita. Anche il motivo per cui stava assumendo l’estratto è sconosciuto, sebbene sia generalmente utilizzato per la gestione del diabete e per aiutare la perdita di peso.

Vivere una reazione così significativa dall’assunzione di estratto di foglie di gelso bianco è raro, affermano gli esperti.

“Suo [also] raro che la gastroenterite comune causi disidratazione fatale”, ha detto a Healthline la dottoressa Kelly Johnson-Arbor, medico tossicologo e direttore medico presso il National Capital Poison Center.

Maddie Pasquariello, dietista e fondatrice di Nutrition With Maddie, ha detto a Healthline che è possibile che l’integratore contenesse un’altra sostanza o che McClintock avesse un’altra condizione non diagnosticata, che ha portato a sintomi gravi.

“Il gelso bianco è stato utilizzato per migliaia di anni, fin dal 3000 aC”, ha spiegato Johnson-Arbor. “È un albero originario della Cina, della Corea e del Giappone, [but] ora si trova in Asia, Europa e nelle Americhe.

La pianta è stata a lungo una popolare fonte di cibo per bachi da seta e bestiame, ma è stata anche utilizzata nelle medicine naturali per molti anni.

“Le foglie di gelso bianco contengono molti composti biologicamente attivi, inclusi alcaloidi, flavonoidi e antiossidanti, che possono avere effetti benefici sulla salute”, ha affermato Johnson-Arbor. “Quando vengono mangiati, questi composti possono aiutare a prevenire il danno cellulare, migliorare i livelli di glucosio e migliorare la digestione”.

Alcuni studi moderni hanno esplorato il suo ruolo nell’aiutare varie condizioni di salute. Ad esempio, un piccolo studio nel Regno Unito ha scoperto che l’estratto di foglie di gelso bianco può aiutare a controllare il diabete, poiché il consumo ha portato a una migliore tolleranza al glucosio e a una diminuzione delle concentrazioni di insulina.

I ricercatori hanno anche studiato se l’estratto potrebbe aiutare a mitigare il rischio di condizioni cardiometaboliche, come malattie cardiache e ictus.

Nel frattempo, la ricerca su topi e ratti ha anche indicato che la pianta potrebbe essere utile nel ridurre la pressione sanguigna, mantenere il peso e migliorare la funzione neurologica.

Ma gli esperti, tra cui Pasquariello, hanno affermato che “saranno necessarie ulteriori ricerche per confermare [its potential benefits].”

“Le foglie di gelso bianco e i loro estratti sono generalmente considerati avere una tossicità minima per l’uomo e gli animali”, ha spiegato Johnson-Arbor.

“Ciò significa che dopo il consumo possono verificarsi lievi disturbi addominali e nausea”, ha continuato, “ma sintomi più gravi [such as those experienced by McClintock] non sono previsti”.

Questo sentimento si riflette nella ricerca. Ad esempio, in uno studio su 23 pazienti, un quarto ha avuto una lieve diarrea, mentre percentuali molto piccole hanno avuto vertigini e costipazione o gonfiore (8,7% e 4,3% rispettivamente).

Nel frattempo, altre ricerche hanno riscontrato sintomi e tassi simili tra gli individui che assumono l’estratto di foglie di gelso bianco e quelli che consumano soluzioni placebo.

Ad esempio, in uno studio, il 62% dei partecipanti che assumevano 125 mg di estratto di foglie di gelso bianco ha manifestato almeno un effetto collaterale gastrointestinale. Tuttavia, anche il 57% del gruppo placebo ha riportato sintomi simili.

Cosa sapere sulla gastroenterite

La morte di McClintock è stata dichiarata un incidente derivante da disidratazione correlata a gastroenterite acuta.

“La gastroenterite è un’infezione dell’intestino, più comunemente indicata come un ‘virus dello stomaco’, ha condiviso con Healthline il dottor Casey Kelley, fondatore e direttore medico di Case Integrative Health a Chicago.

“I sintomi in genere includono disagio o dolore addominale, vomito e diarrea”, ha aggiunto. “Nella maggior parte dei casi, la gastroenterite si risolve in pochi giorni”.

Come notato in precedenza, è raro che la disidratazione correlata alla gastroenterite porti alla morte. Tuttavia, “quelli con un sistema immunitario indebolito possono lottare [to replace lost fluids]”, ha spiegato Kelley.

Circa l’80% degli adulti americani assume almeno un integratore naturale e “molti integratori sono ‘generalmente riconosciuti sicuri'”, ha affermato Pasquariello.

“Dai multivitaminici e minerali agli ingredienti botanici ed erboristici… molti possono essere assunti quotidianamente con una possibilità molto bassa di effetti avversi”, ha continuato.

Detto questo, Kelley ha spiegato che è importante riconoscere che “non tutti gli integratori sono per tutti”.

È fondamentale parlare con il tuo medico di base prima di assumere un nuovo integratore, soprattutto se hai una condizione di salute esistente o stai assumendo farmaci.

“Molti integratori a base di erbe hanno il potenziale per interazioni pericolose con i farmaci clinici”, ha condiviso Pasquariello.

Nessun regolamento FDA

Una preoccupazione primaria per quanto riguarda gli integratori naturali è che non sono regolamentati dalla Food and Drug Administration (FDA). “La FDA non può approvarli per l’efficacia, approvare le loro etichette o garantire che siano completamente sicuri”, ha rivelato Pasquariello.

Questa mancanza di regolamentazione significa anche che alcuni “integratori possono essere contaminati da metalli pesanti, pesticidi o altre sostanze chimiche potenzialmente pericolose”, ha aggiunto Johnson-Arbor.

Tuttavia, solo perché la FDA non è fortemente coinvolta “non significa [supplements] non sono sicuri da prendere”, ha affermato Kelley. Invece, “devi prenderti più cura individuale per discernere quali integratori sono sicuri ed efficaci”.

Oltre a consultare il medico prima di assumere un integratore, Kelley e Pasquariello consigliano:

Fare la tua ricerca: Controlla il marchio o l’azienda da cui stai acquistando integratori. È affidabile e conducono analisi e test di laboratorio di terze parti sui loro prodotti?Controllo dell’etichetta: Cerca integratori certificati da rinomate organizzazioni di terze parti. Ad esempio, “Raccomando ConsumerLab.com, NSF International e US Pharmacopeia (USP)”, ha condiviso Kelley.Cerchi la certificazione CMGP: CMGP viene assegnato dalla FDA a seguito dei controlli degli impianti di produzione. Kelley ha dichiarato che è l’unico timbro di approvazione della FDA rilasciato nello spazio degli ingredienti dietetici da banco.Ascoltando il tuo corpo: Se noti sintomi (per quanto lievi) dopo aver preso un integratore, parli immediatamente con il medico.

Milioni di persone usano quotidianamente integratori naturali per sostenere la salute e il benessere e “la medicina integrativa e la medicina occidentale possono lavorare armoniosamente in tandem”, ha affermato Kelley.

Tuttavia, è fondamentale riconoscere che, proprio come i farmaci clinici, possono causare effetti collaterali. Inoltre, ha aggiunto Pasquariello, “è importante tenere presente che gli integratori non sono tenuti allo stesso livello dei farmaci clinici”.

L’estratto di foglie di gelso bianco è generalmente considerato sicuro per l’uso umano, con effetti collaterali che dovrebbero essere relativamente lievi. Sebbene la reazione grave sperimentata da McClintock sia rara, consultare sempre il medico prima di iniziare un nuovo integratore.

Controlla anche

Le statine che abbassano il colesterolo possono ridurre il rischio di un tipo comune di ictus

Condividi su PinterestLe statine sono comunemente prese per mantenere livelli di colesterolo sani. Immagini GettyIl …