I prossimi booster per il COVID-19 mireranno a Omicron: cosa sapere

La nuova campagna di richiamo del COVID-19 includerà colpi che prendono di mira le varianti del virus Omicron. I nuovi booster Moderna e Pfizer-BioNTech basati sul ceppo originale del coronavirus sono attualmente disponibili per chiunque abbia diritto a un primo o un secondo booster.Questi booster non sono ancora stati autorizzati per l’uso da parte della popolazione generale negli Stati Uniti

Con l’avvicinarsi della terza “caduta del COVID” del paese, si prevede che gli Stati Uniti inizieranno presto a intensificare la loro campagna di richiamo del COVID-19 autunnale.

Il lancio di quest’anno includerà qualcosa di nuovo. Moderna e Pfizer-BioNtech stanno lavorando su booster bivalenti che includono sia la formula del vaccino originale sia un componente che prende di mira le sottovarianti Omicron BA.4 e BA.5 del coronavirus.

Mentre l’amministrazione Biden deve ancora rivelare i dettagli del piano di lancio (aspettatevi di più su quello più avanti), ecco cosa sappiamo finora.

La variante Omicron ha superato gran parte della protezione contro le infezioni offerta da due dosi di vaccini mRNA (come Moderna e Pfizer-BioNTech).

Un primo richiamo ripristina parte di quella protezione, ma questa diminuisce considerevolmente entro circa tre mesi dopo la vaccinazione.

Nonostante ciò, il dottor David Cutler, medico di medicina di famiglia presso il Providence Saint John’s Health Center di Santa Monica, in California, ha detto a Healthline che gli attuali vaccini continuano a offrire una forte protezione contro malattie gravi e morte.

Questo è particolarmente vero per i booster.

Nel maggio 2022, le persone non vaccinate avevano sei volte più probabilità di morire di COVID-19, rispetto alle persone vaccinate con almeno una serie primaria (per la maggior parte, due dosi di vaccini mRNA), secondo i Centers for Disease Control and Prevention (Centri per il controllo e la prevenzione delle malattie). CENTRO PER LA PREVENZIONE E IL CONTROLLO DELLE MALATTIE).

Tra le persone di età pari o superiore a 50 anni, le persone non vaccinate avevano 29 volte più probabilità di morire di COVID-19 rispetto a quelle che avevano ricevuto la serie primaria e almeno due dosi di richiamo, hanno mostrato i dati dell’agenzia.

Gli attuali vaccini e booster COVID-19 si basano sul ceppo originale del virus. Come mostrano i dati CDC, questi offrono ancora una forte protezione contro le malattie gravi causate da Omicron.

Tuttavia, al fine di indirizzare meglio le varianti che potrebbero circolare in autunno, la Food and Drug Administration (FDA) ha chiesto ai produttori di vaccini nel giugno 2022 di aggiornare i loro booster per includere un componente che prende di mira l’Omicron BA.4 e BA attualmente in circolazione .5 sottovarianti.

“Pensiamo che i booster specifici di Omicron miglioreranno l’immunità contro le varianti di Omicron esistenti. Questo potrebbe essere particolarmente utile durante la prevista ondata invernale”, ha detto a Healthline il dottor Jimmy Johannes, pneumologo e specialista in medicina di terapia intensiva presso il MemorialCare Long Beach Medical Center in California.

Tuttavia, non tutti gli scienziati concordano sul fatto che i booster specifici di Omicron forniranno una protezione maggiore rispetto a quelli attuali.

Cutler pensa che il più grande vantaggio dei booster specifici di Omicron sarà per le persone che non sono vaccinate o che non hanno ricevuto la serie primaria completa e qualsiasi booster per il quale sono idonei.

Un problema nella scelta del booster da utilizzare in autunno è che è impossibile sapere con certezza quali varianti circoleranno per allora, anche se alcuni esperti prevedono che sia un discendente di una delle varianti Omicron attualmente in circolazione.

I dati presentati a una riunione del comitato consultivo del vaccino della FDA nel giugno 2022, tuttavia, suggeriscono che la vaccinazione con un richiamo specifico per la variante, come quello mirato all’Omicron, potrebbe portare a una “risposta anticorpale ampliata” contro il coronavirus.

I dati di Moderna mostrano il potenziale per questo tipo di risposta immunitaria più ampia. Il booster bivalente Omicron BA.1 dell’azienda ha anche prodotto un livello più elevato di anticorpi neutralizzanti contro BA.4 e BA.5 rispetto al booster originale, secondo i dati preliminari.

Il 15 agosto, l’Agenzia di regolamentazione dei medicinali e dei prodotti sanitari del Regno Unito ha approvato il booster bivalente Omicron BA.1 di Moderna per l’uso negli adulti.

I booster Moderna e Pfizer-BioNTech basati sul ceppo originale del coronavirus sono attualmente disponibili per chiunque abbia diritto a un primo o un secondo booster.

I booster bivalenti di queste società dovrebbero essere disponibili da inizio a metà settembre, ha affermato il dottor Ashish Jha, coordinatore del team di risposta al COVID-19 della Casa Bianca, in una discussione virtuale con la US Chamber of Commerce Foundation il 16 agosto.

Prima che questi booster possano essere lanciati, tuttavia, la FDA dovrà autorizzarli e il CDC dovrà approvarne l’uso.

Il quarto vaccino nel paese, il vaccino a base di proteine ​​di Novavax, è stato autorizzato dalla FDA il 13 luglio 2022 per l’uso come serie primaria a due dosi. Questo vaccino si basa sul ceppo originale del coronavirus.

La società ha annunciato il mese successivo di aver richiesto l’autorizzazione della FDA per questo vaccino come richiamo. Sta anche testando un vaccino specifico per Omicron e un vaccino bivalente che prende di mira Omicron e il ceppo originale, ha affermato la società in un comunicato.

Tutti coloro attualmente idonei per un richiamo COVID-19 saranno ancora idonei in autunno, tra cui:

Primo richiamo: tutti coloro di età pari o superiore a 5 anni che hanno completato la serie primaria Secondo richiamo: adulti di età pari o superiore a 50 anni; e alcune persone di età pari o superiore a 12 anni che sono moderatamente o gravemente immunocompromesse

Johannes ha affermato che chiunque sia a rischio di COVID-19 grave, o di complicazioni di un’infezione da coronavirus, dovrebbe prendere in considerazione l’idea di essere potenziato quando il vaccino bivalente sarà disponibile.

Ciò include gli anziani, così come quelli con condizioni mediche croniche come malattie cardiache, malattie del fegato o dei reni, una condizione respiratoria cronica, cancro, una condizione di compromissione del sistema immunitario, ipertensione o diabete.

L’amministrazione Biden dovrebbe anche aprire un secondo richiamo questo autunno agli adulti di età inferiore ai 50 anni quando i vaccini bivalenti saranno disponibili. Questa espansione dell’ammissibilità è stata sospesa quando i produttori di vaccini hanno affermato di poter fornire i vaccini bivalenti all’inizio dell’autunno.

Quando i booster bivalenti saranno disponibili in autunno, questi verranno utilizzati per tutti i booster negli Stati Uniti, inclusi il primo e il secondo booster.

Anche le donne incinte possono beneficiare dei booster.

“Il [COVID-19 mRNA] i vaccini sono stati ora somministrati a decine di milioni di donne in gravidanza. Sono estremamente sicuri”, ha affermato Jha durante la chiamata online della Camera di Commercio. “Abbiamo visto pochi o nessun effetto collaterale [in pregnant women]gli stessi effetti collaterali che la maggior parte di noi ha: il braccio dolorante, a volte 24 ore di affaticamento o un po’ di stanchezza”.

Rafforzando il profilo di sicurezza di questi vaccini, un ampio studio canadese pubblicato il 17 agosto 2022 su The BMJ ha rilevato che le donne che hanno ricevuto un vaccino COVID-19 durante la gravidanza non avevano un rischio maggiore di avere un parto pretermine, un bambino che era piccolo per la loro età gestazionale alla nascita o un parto morto.

Non sono ancora disponibili dettagli sul lancio del booster autunnale, ma sarà probabilmente simile al rilascio iniziale del booster dell’anno scorso, con i vaccini disponibili principalmente negli studi medici e nelle farmacie. Alcune vaccinazioni di massa possono avvenire anche in determinate località.

Per trovare un sito di vaccinazione vicino a te, controlla il sito Web federale Vaccines.gov o il sito Web del vaccino COVID-19 del tuo stato.

È difficile sapere cosa farà il coronavirus in autunno: ci sarà un forte picco all’inizio di settembre o emergerà una nuova variante? Inoltre, non vi è alcuna garanzia che i vaccini bivalenti saranno sicuramente disponibili a settembre.

Di conseguenza, il CDC consiglia di essere potenziato non appena sei idoneo, con qualsiasi booster disponibile. Ciò è particolarmente importante per gli adulti di età pari o superiore a 50 anni o per quelli con un sistema immunitario compromesso.

Possono essere necessarie da una a due settimane dopo aver ricevuto un booster affinché il tuo sistema immunitario sia completamente innescato. Quindi, se sei idoneo ora e vieni potenziato, sarai più protetto se i casi dovessero aumentare mentre ci dirigiamo verso l’autunno e l’inverno.

Puoi sempre ottenere il vaccino bivalente quando è disponibile. Jha ha detto che vorrai distanziare quei due booster “almeno un po’, probabilmente da 4 a 8 settimane”.

Il CDC può anche incidere sui tempi tra i booster quando esamina i dati sui booster specifici di Omicron.

Jha ha detto che se hai intenzione di fare il vaccino antinfluenzale stagionale questo autunno, puoi sicuramente ottenerlo insieme a un booster COVID-19.

Il CDC raccomanda alle persone di vaccinarsi contro l’influenza entro la fine di ottobre per garantire una forte protezione immunitaria al culmine della stagione influenzale, che generalmente si verifica a febbraio.

Gli scienziati non sanno ancora se il coronavirus che causa il COVID-19 seguirà un andamento stagionale simile, ma i casi hanno avuto la tendenza ad aumentare nelle parti più fredde del paese quando le persone si dirigono al chiuso per l’autunno e l’inverno.

Sebbene la FDA abbia chiesto ai produttori di vaccini di aggiornare i loro booster per includere un componente specifico di Omicron, non ha ancora consigliato loro di aggiornare il vaccino per la serie primaria.

Ciò suggerisce che le persone non vaccinate riceveranno il vaccino originale, che secondo l’agenzia “fornisce una base di protezione contro gravi esiti di COVID-19”.

Controlla anche

Le statine che abbassano il colesterolo possono ridurre il rischio di un tipo comune di ictus

Condividi su PinterestLe statine sono comunemente prese per mantenere livelli di colesterolo sani. Immagini GettyIl …