I ricercatori hanno scoperto che alcune persone con il vaiolo delle scimmie potrebbero non avere sintomi

Un nuovo studio rileva che il vaiolo delle scimmie può essere diffuso nelle persone asintomatiche. Nel nuovo studio, su 200 persone asintomatiche che hanno ricevuto lo screening, i ricercatori hanno scoperto che 13 di loro erano positivi per MPV, con due che in seguito sono diventati sintomatici.MPV si diffonde attraverso uno stretto contatto che può includere, ma non è limitato a, contatto sessuale o intimo.

Quando l’amministrazione Biden ha dichiarato il vaiolo delle scimmie (MPV) un’emergenza di salute pubblica (PHE) il 4 agosto, si credeva che solo gli individui sintomatici fossero contagiosi.

Tuttavia, un recente studio pubblicato questo mese negli Annals of Internal Medicine rileva che ciò potrebbe non essere vero. I ricercatori hanno scoperto che alcune persone risultate positive al MPV erano asintomatiche.

I ricercatori dell’ospedale Bichat-Claude Bernard di Parigi hanno condotto test MPV su tamponi anorettali raccolti come parte degli screening di routine delle infezioni a trasmissione sessuale (STI) per uomini che hanno rapporti sessuali con uomini (MSM) che hanno più partner sessuali e utilizzano la profilassi pre-esposizione all’HIV (PrEP).

Delle 200 persone asintomatiche che hanno ricevuto lo screening, hanno scoperto che 13 di loro erano positive per MPV, con due di quelle che in seguito sono diventate sintomatiche.

Secondo gli autori dello studio, non è noto se lo “spargimento virale” da parte di persone con infezione asintomatica possa portare alla trasmissione.

“In tal caso, la pratica della vaccinazione ad anello post-esposizione intorno a persone sintomatiche con infezione da MPXV probabile o confermata potrebbe non essere sufficiente per contenere la diffusione”, hanno scritto.

Secondo il dottor Charles Bailey, direttore medico per la prevenzione delle infezioni presso il Providence St. Joseph Hospital e il Providence Mission Hospital di Orange County, in California, quando qualcuno viene infettato da un virus, fa molte copie di se stesso.

“La diffusione virale è il modo in cui quelle copie lasciano i nostri corpi per infettare altre persone”, ha detto. “Il modo in cui un virus si diffonde determina come si diffonde da persona a persona”.

“Qualsiasi virus che può diffondersi da persone asintomatiche è più difficile da contenere”, ha detto a Healthline la dottoressa Rachel Bruce, presidente ad interim di medicina d’urgenza a Long Island Jewish Forest Hills nel Queens, New York.

“Perché le persone che lo diffondono non sanno di essere infette e non cambiano il loro comportamento”, ha spiegato, aggiungendo che è troppo presto per trarre conclusioni dai risultati dello studio.

Alla domanda se un breve contatto con una persona infetta è sufficiente per trasmettere il virus, il dottor Carl Fichtenbaum, professore clinico presso la Divisione di malattie infettive presso l’Università di Cincinnati College of Medicine, ha affermato che la quantità precisa di tempo di contatto necessario per causare l’infezione è sconosciuta con MPV.

“Di solito è una combinazione di tempo e quantità di virus”, ha detto. “In genere, 30 secondi non sono sufficienti, ma per alcuni virus bastano da due a tre minuti”.

Fichtenbaum ha sottolineato che “il più delle volte” il contatto è necessario per almeno 10-15 minuti per rappresentare una minaccia.

“Ma se tocco una maniglia piena di virus per 15 secondi e poi mi pulisco il naso, potrebbe essere abbastanza tempo con virus sufficiente per infettarmi”, ha detto.

Una nuova lettera di ricerca dei Centers for Disease Control and Prevention (CDC) rileva che l’MPV non viene trasmesso solo durante il contatto sessuale, ma può essere diffuso attraverso uno stretto contatto che non è sessuale o intimo.

I ricercatori hanno descritto un caso di MPV rilevato in una persona di ritorno dal Regno Unito negli Stati Uniti che non ha segnalato alcun contatto sessuale recente.

“Il suo principale fattore di rischio era il contatto stretto e non sessuale con numerose persone sconosciute durante un affollato evento all’aperto”, ha scritto il CDC.

“Monkeypox non è una IST”, ha detto Bruce. “Sebbene possa essere diffuso attraverso il sesso, può anche essere diffuso da un contatto stretto e non sessuale”.

“Finora è stata identificata una persona che potrebbe aver preso il vaiolo delle scimmie durante uno dei quattro grandi raduni a cui hanno partecipato dove c’era uno stretto contatto fisico, comprese le danze ravvicinate”, ha continuato.

Bruce ha detto che poiché questa era una persona su centinaia di persone a quegli incontri, non aggiunge nulla a ciò che già sappiamo su come si diffonde MPV.

“A meno che non emergano altri casi come questo, non darei via i miei biglietti per il concerto”, ha aggiunto.

Donald Alcendor, PhD, professore associato presso il Dipartimento di microbiologia, immunologia e fisiologia al Meharry Medical College ha affermato che ciò non è sorprendente.

«Perché i virus orthopox [including monkeypox] sono molto efficienti nella trasmissione se si depositano sulla pelle dove esiste una microabrasione, e questo non richiede il contatto sessuale”, ha spiegato.

Secondo Alcendor, le vie di esposizione note che potrebbero diffondere l’infezione includono:

Contatto stretto e prolungato con una persona infetta Contatto pelle a pelle con l’eruzione del vaiolo delle scimmie Contatto pelle a pelle con il liquido che proviene dalle lesioni del vaiolo delle scimmie

Ha aggiunto che anche il contatto con liquidi o croste da lesioni del vaiolo delle scimmie su vestiti, lenzuola o asciugamani e il contatto con le secrezioni respiratorie da starnuti, tosse o una superficie contaminata potrebbero portare a infezioni.

Un nuovo studio rileva che alcune persone possono essere infettate dal virus del vaiolo delle scimmie, ma non mostrano sintomi.

I ricercatori affermano che non è ancora noto se le persone asintomatiche possano trasmettere il virus ad altri.

Gli esperti affermano che se si scopre che il virus si diffonde in questo modo, significa che la malattia sarà molto più difficile da contenere.

Controlla anche

Morbillo: CDC e OMS avvertono 40 milioni di bambini a rischio a causa dei bassi tassi di Vax

Questo mese il CDC e l’OMS hanno avvertito che 40 milioni di bambini in tutto …