Il boss del Liverpool Klopp difende con passione Alexander-Arnold: giornalista inglese, vuoi davvero aprire i box?!

Il boss del Liverpool Jurgen Klopp ha lanciato un’appassionata difesa del terzino Trent Alexander-Arnold.

Il difensore è stato fatto a pezzi da quando è stato eliminato questa settimana dall’allenatore dell’Inghilterra Gareth Southgate.

Ma Klopp ha detto: “Vuoi davvero aprire questa scatola? Voglio dire, sei un giornalista inglese e non possiamo discutere delle selezioni fino all’inizio dei Mondiali, è uno dei motivi per cui fai storie enormi su queste cose.

“Perché la squadra non può prepararsi adeguatamente. Se mi chiedi la mia onesta opinione, creerai titoli, è chiaro.

“Aiuta la Germania, forse, non aiuta l’Inghilterra. Non so perché lo facciamo.

“Un allenatore sceglie un giocatore, o meno, cosa che ovviamente deciderei diversamente ma non sono io a capo di questa squadra ed è così. Se vuoi discuterne, ho molte cose da dire ma non sono sicuro che abbia senso.

“Stiamo bene qui perché è completamente diverso perché lo vedo in modo diverso. È ovvio.

“Ci sono sempre storie là fuori che parlano di lui e dicono che non è un buon difensore, ma non è vero”, ha continuato Klopp.

“È un buon difensore, non sempre difende bene, anche questo è vero, ma è quello su cui stiamo lavorando, è un giocatore giovane, ha 23 anni.

“C’è spazio per migliorare, sicuramente, ma ne discutiamo solo al livello in cui ne discutiamo perché il suo impatto offensivo è così estremo per noi, potrebbe esserlo per ogni squadra del mondo”.

Il tedesco ha anche detto: “Il mio punto di vista è una scelta facile. Qualunque sia la squadra che allenerei in questo momento, lo ingaggerei perché è eccezionale.

“È sempre eccezionale? No.

“Il resto ora è che è compito di Gareth trovare una squadra, e l’Inghilterra è ovviamente benedetta con molti giocatori davvero talentuosi in una posizione simile ed è difficile schierarli tutti insieme.

“In questo caso, potrebbe funzionare, Reece James può giocare in tre nelle retrovie e sarebbe interessante vedere come potrebbero scambiarsi le posizioni.

“L’unica cosa che posso davvero dire è che la vedo in modo diverso, ma ciò non significa che sia giusto o sbagliato.

Per il Trent è tornato e accetta la decisione del tecnico perché capisce abbastanza bene il calcio, è un ragazzo estremamente intelligente. Come giocatore non puoi mai fare di più che offrire ciò che puoi offrire.

“Nel calcio c’è un ragazzo che decide se questo è abbastanza buono o meno ed è l’allenatore. Qui, il più delle volte è il caso che viene scelto e per l’Inghilterra, ovviamente, no”.

Controlla anche

Cutler sbatte i boo-boys dell’Aston Villa: Gerrard non se lo meritava

L’ex allenatore dei portieri dell’Aston Villa Neil Cutler ha colpito i fan per il modo …