Il comproprietario del Chelsea Boehly torna sui suoi passi sulla promessa della Super League europea: “Mi piace mantenere vive le opzioni”

Il proprietario del Chelsea Todd Boehly non ha completamente escluso che il club partecipi a una competizione della Super League europea.

I Blues erano tra i sei club inglesi che si sono uniti ad altre potenze europee nell’annunciare la proposta nel 2021, che alla fine non ha avuto successo dopo l’immenso contraccolpo dei fan.

Boelhy si era precedentemente impegnato a non unirsi alla Super League, tuttavia il miliardario americano si è ora rifiutato di escludere del tutto di cambiare idea

“Non dico mai di no, mi piace mantenere vive le opzioni ma non è qualcosa di cui stiamo parlando”, ha detto Boehly alla conferenza SALT di New York.

“Penso che la Champions League abbia già una grande componente in questo. Hai i migliori club che si giocano ogni stagione. Ce n’è già molto. Se vinci la Champions, vinci oltre 100 milioni di euro.

“Vinci il Masters golf e guadagni un paio di milioni di dollari. Penso che puoi farlo in estate [play Barcelona, Real Madrid and Bayern Munich] più spesso e ci sono altri modi per farlo.

“Penso che la passione dei tifosi per questo sport sia così forte che non riesco a pensare a questo cambiamento”.

Controlla anche

La Juventus si muove per l’attaccante del Chelsea Christian Pulisic

La Juventus si muove per l’attaccante del Chelsea Christian Pulisic. Calciomercato.com afferma che Pulisic ha …