Il pulsante di modifica di Twitter arriva un po’ troppo tardi?

Un pulsante di modifica di Twitter è in arrivo e lo sai già. Ma cosa ci è voluto così tanto? Aiuterà affatto? Sta arrivando un po’ troppo tardi, quindi non arrugginiamo.

L’attesa….

Twitter è in circolazione da poco più di 15 anni e gli utenti hanno sempre richiesto un pulsante di modifica. Se possiamo modificare il testo su Facebook, perché non su Twitter, molti hanno chiesto. Abbastanza giusto. L’idea di base di Twitter è rimasta la stessa: hai un pensiero, inseriscilo e premi “tweet”; è là fuori e per sempre a meno che tu non decida di eliminare il tweet. L’unica cosa importante che è cambiata su Twitter è quando ha esteso il limite di caratteri da 140 a 280 nel 2017.

La logica alla base del non consentire un pulsante di modifica è semplice: compromette l’integrità della conversazione online. Politici e uomini d’affari utilizzano la piattaforma e i loro annunci e opinioni vengono ritwittati, dando vita a una complessa rete di conversazioni. Se si dovesse cambiare il contesto del tweet originale con una modifica, le conversazioni andrebbero in pezzi. In precedenza, Twitter credeva che la credibilità di una fonte di notizie potesse essere persa con una modifica.

Cosa è cambiato?

Un tweet modificato verrà fornito con un’etichetta che consentirà agli utenti di fare clic e vedere la cronologia del tweet e le sue modifiche. L’altra limitazione è che i tweet possono essere modificati solo durante i primi 30 minuti dopo la loro pubblicazione.

Alcuni sostenitori dell’accessibilità hanno anche chiesto a Twitter di dare agli utenti la possibilità di aggiungere descrizioni testuali delle immagini, note come “testo alternativo”, ai tweet dopo che sono state pubblicate. Secondo il Washington Post: “Ciò sarà possibile nella funzione di modifica che l’azienda sta testando, anche se gli utenti dovranno rimuovere e ricaricare l’immagine nel tweet per aggiungere il testo alternativo… La funzione di modifica consentirà agli utenti per aggiungere o modificare immagini e video allegati a un tweet, oltre al testo.

Avrai accesso alla funzione?

La società di social media ha annunciato che i dipendenti internamente stanno testando la capacità di modificare un tweet poco dopo la sua pubblicazione. La funzione si espanderà entro la fine del mese agli abbonati del servizio premium di Twitter, chiamato Twitter Blue, prima in Nuova Zelanda e poi in Australia, Canada e Stati Uniti. Ma non si sa quando ogni titolare di account Twitter sarebbe in grado di utilizzare la funzione.

Limitando la funzione agli abbonati paganti o Twitter Blue, la piattaforma aiuterà a ridurre il numero di utenti che potrebbero utilizzare la funzione in modo dannoso. Allo stesso tempo, è discutibile se utilizzare abbonati paganti per testare la funzionalità sia davvero equivalente a consegnarla alla base di utenti più tossica della piattaforma, ha sottolineato MIT Technology Review.

Un tweet modificato. Immagine: Twitter

È un errore?

Quando diciamo errore, intendiamo che è un errore da parte di Twitter consentire la funzionalità. Ecco un esempio: una persona twitta che il signor X e la signorina Y — entrambi gli attori — stanno uscendo insieme, il che ovviamente si trasforma in una conversazione a palle di neve entro cinque minuti e 10 minuti dopo l’autore del tweet cambia la questione in: “I bitcoin stanno andando alla grande e il signor X e Miss Y hanno acquistato bitcoin per un valore di 50 milioni di dollari. Le due conversazioni non hanno alcun collegamento ma Twitter consentirà un così grande cambiamento di dichiarazione? E le persone riusciranno a leggere l’etichetta “modificata”? Alcuni dicono che 30 minuti sono una finestra troppo lunga. Se il pulsante di modifica è pensato per correggere errori di battitura, può essere limitato a, diciamo, cinque minuti.

Jack Dorsey, il co-fondatore che è stato l’amministratore delegato fino a quando non si è dimesso nel novembre 2021, ha affermato che Twitter ha considerato la funzionalità in precedenza ma non avrebbe costruito la funzionalità perché ci sono delle conseguenze, un sentimento ripreso dai suoi dirigenti. Subito dopo la partenza di Dorsey, tutto è cambiato sotto la nuova gestione.

Ringraziamo in un certo senso Elon Musk

Twitter ha confermato all’inizio di quest’anno che stava lavorando su un pulsante di modifica dopo che Elon Musk ha twittato un sondaggio chiedendo se le persone volevano la funzione. Più del 73 per cento degli intervistati ha detto di sì. E poi, ovviamente, Musk ha deciso di fare la mossa di rilevare l’azienda, ma ora vuole ritirarsi dall’accordo.

Aiuterà a rendere popolare Twitter?

Twitter rimarrà una fonte di notizie. Ma la mossa può sicuramente distogliere la conversazione dalla rissa che sta vivendo con Elon Musk, che all’inizio di quest’anno ha fatto un’offerta di $ 44 miliardi per acquisire la società, ma da allora si è voltato indietro e sta cercando di divincolarsi dall’accordo, implorando che Twitter non ha divulgato i dati completi sui suoi utenti (e in particolare sui bot).

Caratteristiche che possono fare la differenza

La funzionalità che vorremmo vedere è la pianificazione dei tweet direttamente dalla piattaforma e non l’utilizzo di qualcosa come Tweetdeck. In secondo luogo, la possibilità di twittare video, foto e Gif nello stesso messaggio. Si dice che Twitter stia lavorando alla funzione e se è vero, le cose diventeranno interessanti.

Controlla anche

Cara Disney, per favore smettila di fare film Marvel più lunghi del necessario

Iscriviti alla nostra newsletter Tutte le migliori funzionalità, notizie, suggerimenti e fantastiche offerte per aiutarti …