Il regista rivela come la Juventus abbia rubato una marcia al Napoli per ingaggiare un difensore

Il direttore del Frosinone Guido Angelozzi ha parlato del trasferimento di Federico Gatti alla Juventus e ha rivelato che il Napoli è stato il primo contatto per ingaggiarlo.

Il difensore è passato alla Juve a gennaio, ma i bianconeri gli hanno permesso di concludere l’ultima stagione in prestito alla squadra di Serie B.

Era al top della forma nella prima metà di quella stagione e molti lo hanno etichettato come il miglior difensore della seconda divisione italiana.

Diversi club della massima serie volevano inserirlo in rosa, ma alla fine è stata la Juve a vincere.

Tuttavia, secondo Angelozzi, avrebbe potuto facilmente essere nei libri del Napoli se la Juve non avesse agito in fretta.

Ha detto, come citato da Tuttomercatoweb:

“C’era la possibilità, appunto, con Zerbin nell’affare. Abbiamo fatto una richiesta specifica al Napoli che, però, ha dovuto aspettare. Poi la Juventus ha preso il sopravvento e ha anticipato gli Azzurri. Giuntoli per Gatti, me chiamava tutte le settimane, il Napoli è stato il primo club a confrontarsi con lui”.

Lo dice la Juve

Gatti è stato uno dei migliori talenti della Serie B e il nostro interesse ha fatto sì che fossimo i favoriti per ingaggiarlo.

Tuttavia, l’intenzione di aggiungerlo alla nostra rosa non era sufficiente, motivo per cui aveva più senso che ci fossimo mossi rapidamente per siglare l’accordo.

Controlla anche

L’ex capo della Juventus Moggi ‘sorpreso’ per le dimissioni del CdA; accenni al nuovo presidente

L’ex capo della Juventus Luciano Moggi ammette che le dimissioni del consiglio di amministrazione di …