L’80% dei decessi correlati alla gravidanza negli Stati Uniti è prevenibile, la metà si verifica dopo il parto

Secondo un nuovo rapporto del CDC, quattro decessi su cinque avvenuti durante la gravidanza o entro l’anno successivo al parto avrebbero potuto essere prevenuti. Gli Stati Uniti hanno uno dei più alti tassi di mortalità materna tra i paesi ad alto reddito.Oltre la metà dei decessi si è verificata fino a un anno dopo il parto.

La stragrande maggioranza dei decessi correlati alla gravidanza negli Stati Uniti è prevenibile, secondo un nuovo rapporto dei Centers of Disease Control and Prevention (CDC).

Quattro decessi su cinque avvenuti durante la gravidanza o entro l’anno successivo al parto avrebbero potuto essere prevenuti se fossero state adottate misure per migliorare ed espandere l’accesso all’assistenza sanitaria.

Gli Stati Uniti hanno uno dei più alti tassi di mortalità materna tra i paesi ad alto reddito e il numero di decessi materni è aumentato notevolmente durante la pandemia, specialmente tra i neri e gli indigeni.

La dott.ssa Amy Roskin, ostetrica e ginecologica certificata dal consiglio di amministrazione e Chief Medical Officer presso Seven Starling, una piattaforma di salute mentale perinatale, afferma che i risultati sono scioccanti e mostrano che esiste una chiara necessità che i funzionari sanitari apportino cambiamenti strutturali nel modo in cui l’assistenza sanitaria viene consegnato al fine di prevenire queste morti.

“Mostra quanto lavoro dobbiamo fare per prevenire queste morti. Il rapporto del CDC evidenzia la necessità di un cambiamento sistemico nel modo in cui gestiamo l’assistenza prima, durante e dopo la gravidanza”, ha detto Roskin a Healthline.

I ricercatori hanno valutato i dati sanitari di 1.018 decessi correlati alla gravidanza avvenuti in 36 stati tra il 2017 e il 2019.

Una causa prevenibile è stata identificata in 839, o 84%, dei decessi. Oltre la metà dei decessi si è verificata fino a un anno dopo il parto.

Le cause più comuni di morte erano le condizioni di salute mentale (incluso il suicidio e l’uso di sostanze). Anche l’emorragia, le condizioni cardiache, l’infezione e l’embolia trombotica sono state in gran parte responsabili delle morti.

Secondo il rapporto, le principali cause di morte variavano in base alla razza e all’etnia.

Le condizioni cardiache e coronariche erano le principali cause di morte tra i neri, le condizioni di salute mentale erano le principali cause di morte tra ispanici e bianchi e l’emorragia era la principale causa di morte tra gli asiatici.

A causa delle ridotte dimensioni della popolazione, la principale causa di morte non è stata identificata negli indiani d’America o nei nativi dell’Alaska. Un’altra revisione del CDC, tuttavia, ha rilevato che le condizioni di salute mentale e l’emorragia erano le principali cause di morte correlata alla gravidanza in questi gruppi di popolazione.

I ricercatori affermano che i loro risultati evidenziano la necessità di sviluppare iniziative sanitarie per garantire che tutte le pazienti in gravidanza e dopo il parto ricevano le cure di cui hanno bisogno. I risultati dovrebbero anche aiutare la ricerca futura a scoprire modi per affrontare queste disparità razziali e migliorare i risultati sulla salute per tutti, secondo Roskin.

“Un aspetto fondamentale è l’importanza fondamentale dello screening, della diagnosi e del trattamento dei problemi di salute mentale perinatali”, ha affermato Roskin.

I ricercatori affermano che è fondamentale per gli operatori sanitari sensibilizzare sul fatto che i decessi legati alla gravidanza possono verificarsi mesi dopo il parto.

I fornitori dovrebbero anche fare in modo di chiedere a tutti i loro pazienti se hanno recentemente partorito uno screening migliore per le condizioni che sono a rischio di sviluppare.

“Spesso le persone sono molto stressate e mancano di supporto, questo può portare ad alcuni dei decessi prevenibili osservati dopo la gravidanza. Mancano risorse e supporto coerenti per lo screening, la diagnosi e la gestione delle persone durante e dopo la gravidanza”, ha affermato Roskin.

Tim Bruckner, professore associato di salute pubblica presso l’Università della California, a Irvine, afferma che mentre le cause di queste morti sono sfaccettate e complesse, nuove iniziative possono aiutare a migliorare i risultati nel tempo.

Secondo il rapporto, i funzionari sanitari dovrebbero lavorare per espandere l’accesso all’assicurazione sanitaria e migliorare la copertura delle cure prenatali e di follow-up.

Ridurre al minimo gli ostacoli alle cure, come i costi e i trasporti, può aiutare a migliorare i risultati di salute anche delle persone in gravidanza e dopo il parto.

Secondo Bruckner, i funzionari sanitari della California hanno già adottato diverse misure per migliorare i risultati nelle persone in gravidanza. Ora stanno utilizzando i dati della sorveglianza della salute pubblica per informare i cambiamenti clinici e collaborando con i settori dell’assistenza sanitaria pubblica e privata per sviluppare progetti di miglioramento per prevenire i decessi legati alla gravidanza.

Sono necessarie ulteriori ricerche per capire come gli interventi clinici e di salute pubblica per le madri possono aiutare a prevenire l’autolesionismo e i disturbi da uso di sostanze, ha aggiunto Bruckner.

“Le morti legate alla gravidanza negli Stati Uniti sono inaccettabilmente alte, soprattutto in relazione ad altri paesi ad alto reddito”, afferma Bruckner.

Quattro su cinque decessi legati alla gravidanza negli Stati Uniti sono prevenibili, secondo un nuovo rapporto del CDC. Le cause più comuni di morte materna includono problemi di salute mentale, malattie cardiache, infezioni ed emorragie. I risultati evidenziano la necessità di migliorare l’accesso all’assicurazione sanitaria e all’assistenza sanitaria in modo che le donne in gravidanza ricevano le cure di cui hanno bisogno durante e dopo il parto.

Controlla anche

Il farmaco dimagrante Semaglutide influisce sul sapore del cibo?

Condividi su Pinterest In rapporti recenti, le persone hanno descritto in modo aneddotico i cambiamenti …