La vittoria della Juve non è riuscita ad allentare l’atmosfera tesa all’Allianz Stadium

Dicono che una vittoria sia il miglior rimedio nel calcio. Ma dopo il doloroso settembre della Juve, la squadra potrebbe dover raccogliere diverse vittorie per riconciliarsi sinceramente con la propria fanbase delusa.

Domenica gli uomini di Max Allegri hanno guadagnato tre punti a spese del Bologna di Thiago Motta. Filip Kostic, Dusan Vlahovic e Arek Milik sono andati tutti a segno in quella che si è rivelata una faccenda unilaterale.

Ma secondo Calciomercatol’atmosfera all’Allianz Stadium semivuoto è rimasta tesa dall’inizio alla fine.

Tutto è iniziato prima della partita, quando un gruppo di 50 Ultras si è fatto sentire al J-Hotel dove si stava radunando la squadra.

I giocatori hanno anche ricevuto un’accoglienza sgradevole quando il loro autobus è arrivato allo stadio.

Prima del calcio d’inizio, la fonte afferma che c’erano cori contro la gerarchia all’interno dello stadio, con altri cori a sostegno del vicepresidente Pavel Nedved.

Quando la formazione è stata annunciata prima della partita, il nome di Allegri è stato deriso da una parte del pubblico. Lo stesso per il capitano del club Leonardo Bonucci.

Infine, i giocatori hanno saltato la consueta esultanza post-partita davanti alla Curva Sud, promuovendo altri fischi e beffe degli Ultras mentre le stelle bianconere uscivano dal campo.

Controlla anche

GdS: La Juventus ha tre idee per l’alternativa di Cuadrado

A causa della crisi degli infortuni e della mancanza di alternative, Juan Cuadrado ha dovuto …