L’allenatore del Chelsea Tuchel nega che le critiche “morbide” abbiano avuto un impatto sui giocatori

L’allenatore del Chelsea Thomas Tuchel non crede che le sue critiche pubbliche ai suoi giocatori abbiano avuto un impatto negativo.

Il tedesco ha detto che i suoi giocatori erano “morbidi” dopo la sconfitta della scorsa settimana contro il Southampton.

I Blues hanno subito una sconvolgente sconfitta per 1-0 contro la Dinamo Zagabria nella gara di apertura della fase a gironi di Champions League martedì.

“È un po’ un gioco che giochi quando dici che ero così super critico”, ha detto Tuchel, tramite l’Evening Standard. “Ho detto che dobbiamo rafforzarci nei calci piazzati e nelle sfide. Questo, per me, non è super critico. Tu mi fai una domanda e io ti do una risposta.

“Dipende un po’ da cosa ne fai. Non credo che perdi un giocatore. Se perdi con il Chelsea contro il Southampton nel modo in cui abbiamo perso con un calcio da fermo con un gol contro sette otto nove giocatori in difesa, ovviamente devi rinforzarti

“È semplicemente una realtà. Non vedo che questo sia un grosso problema. Penso di usare molto la parola noi e questa parola include me, quindi non vedo un punto in cui perdo la squadra e io rispondi alle tue domande.”

Controlla anche

Cutler sbatte i boo-boys dell’Aston Villa: Gerrard non se lo meritava

L’ex allenatore dei portieri dell’Aston Villa Neil Cutler ha colpito i fan per il modo …