L’allenatore dell’AS Roma Jose Mourinho è interessato a firmare la stella del Real Madrid – Report

Secondo El Nacional, Jose Mourinho è interessato a portare il difensore del Real Madrid Nacho Fernandez all’AS Roma.

Il difensore spagnolo è stato un pilastro al centro della difesa dei Blancos da quando è entrato nel club nel 2013. Nella sua carriera ha giocato 278 partite con il club.

Nacho non è sempre stato un titolare indiscusso per il club. Tuttavia, la sua versatilità e capacità di giocare in più posizioni in tutta la difesa lo rendono un’ottima opzione da avere.

Il difensore spagnolo, tuttavia, ha lottato per minuti finora in questa stagione. L’arrivo di Antonio Rudiger dal Chelsea ha spinto Nacho più in basso nella gerarchia. Finora ha collezionato solo tre presenze con il club in questa stagione.

Jose Mourinho, nel frattempo, ha messo gli occhi sul difensore. Il tecnico portoghese è interessato a portare il giocatore all’AS Roma. La squadra di Mourinho è attualmente al sesto posto in Serie A con 16 punti in otto partite.

L’allenatore del Real Madrid Carlo Ancelotti ha reagito al pareggio della sua squadra contro Osasuna Real Madrid CF contro CA Osasuna – LaLiga Santander.

L’inizio di stagione vincente al 100% del Real Madrid si è concluso poiché è riuscito a pareggiare solo contro l’Osasuna il 3 ottobre al Santiago Bernabeu.

Vinicius Jr. ha portato i padroni di casa in vantaggio alla fine del primo tempo prima che Kike Garcia fosse in grado di portare la sua squadra al livello all’inizio del secondo tempo. Karim Benzema ha sbagliato un rigore rientrando in campo per i Blancos. Gli Osasuna furono ridotti a 10 uomini quando David Garcia fu espulso.

Parlando ai media dopo la partita, ecco cosa ha detto Carlo Ancelotti di Benzema (via madriduniversal.com):

“Non è stata la sua partita migliore, ma ovviamente non è così fresco e ha bisogno di lavorare. Non gioca da un mese. Benzema è il miglior rigorista della rosa. Ha segnato un gol importante contro il City la scorsa stagione e questo non cambierà”.

Pur riflettendo ulteriormente sul risultato, ha aggiunto:

“Abbiamo subito due tiri e non abbiamo giocato a ritmi alti. Ma meritavamo di vincere. La partita di stasera non è andata bene ma succede, è una stagione lunga. Ora inizieremo una nuova serie di vittorie consecutive. I giocatori sono tristi perché non abbiamo vinto. Questo è il motivo per cui abbiamo vinto titoli la scorsa stagione. Non siamo contenti di questo pareggio”.

Controlla anche

Il capo del Tottenham, Paratici, protagonista dell’inchiesta della procura di Torino sulla Juventus

La Procura della Repubblica di Torino ha mosso accuse al direttore sportivo del Tottenham Fabio …