Legge sulla riduzione dell’inflazione: cosa farà e cosa non farà per abbassare i prezzi dell’insulina

Condividi su Pinterest Molte persone con diabete hanno bisogno di monitorare i livelli di zucchero nel sangue. Andriy Onufriyenko/Getty ImagesGli Stati Uniti hanno il prezzo di insulina più alto di qualsiasi altro paese al mondo.L’Inflation Reduction Act limita il costo dell’insulina a $ 35 per fiala per le persone su Medicare, ma una disposizione per porre lo stesso tetto alle persone con assicurazione privata non era inclusa nella legislazione.Gli esperti affermano che è necessario fare di più per ridurre il prezzo di questo farmaco salvavita necessario a molte persone con diabete.

Il diabete è la settima causa di morte negli Stati Uniti.

Tuttavia, l’accesso all’insulina, il farmaco salvavita che aiuta a regolare la glicemia tra le persone con diabete, rimane un onere finanziario per molti americani.

L’Inflation Reduction Act, che è stato firmato oggi dal presidente Joe Biden, avrebbe incluso una disposizione per limitare il co-pagamento dell’insulina a $ 35 per fiala per gli assicurati americani, ma quella misura è fallita quando la maggior parte dei repubblicani del Senato ne ha bloccato il passaggio.

La nuova legge limita i costi vivi tra i beneficiari di Medicare a $ 35, una disposizione che entrerà in vigore il 1° gennaio.

Gli Stati Uniti hanno i prezzi di insulina più alti al mondo, con una media di $ 98,70 per flaconcino in tutte le forme del farmaco. Questo è quasi sette volte superiore al paese con la prossima insulina più costosa, il Giappone, che ha una media di $ 14,40 per il farmaco, secondo un recente rapporto della RAND Corporation.

“Più di 7 milioni di persone negli Stati Uniti usano l’insulina e per la stragrande maggioranza, avere un accesso costante all’insulina è a dir poco un problema di vita o di morte sia a breve che a lungo termine”, Keri Hurley-Kim, PharmD, MPH, professore clinico associato presso l’Università della California presso l’Irvine’s College of Health Sciences, ha detto a Healthline.

“I pazienti con diabete di tipo 1 o di tipo 2 avanzato possono sperimentare complicazioni molto gravi che richiedono il ricovero in ospedale e, in alcuni casi, possono essere fatali”, ha aggiunto. “A lungo termine, un uso insufficiente di insulina può rendere più difficile il controllo del diabete e portare a complicazioni come amputazioni, malattie renali, infarto, ictus e perdita della vista”.

Mentre il governo lotta per contenere i costi dell’insulina, le persone con diabete si sono rivolte a prendere roulotte in Canada per acquistare insulina a basso costo. Alcuni ricercatori stanno anche cercando di “open source” formulazioni di insulina complesse per il consumo pubblico.

Ma nessuno dei due sforzi rappresenta una soluzione a breve termine al problema.

Il prezzo medio al dettaglio dell’insulina è aumentato del 54% tra il 2014 e il 2019, secondo una ricerca del negozio di farmaci da prescrizione GoodRx.

I prezzi sono leggermente diminuiti – del 5 percento – nel 2020 e nel 2021, ma non abbastanza per compensare la differenza.

E poiché i prezzi sono aumentati, anche i decessi sono aumentati.

Nel 2019, 87.647 americani sono morti di diabete. Entro il 2020, quel numero era salito a 102.188, secondo i dati dei Centers for Disease Control and Prevention.

Nel 2021, i decessi in cui il diabete era la causa sottostante hanno nuovamente superato i 100.000.

Ma come ha fatto un farmaco il cui creatore ha ceduto il brevetto all’Università di Toronto quasi gratuitamente 100 anni fa nella speranza che non venisse sfruttato a scopo di lucro, diventando oggetto di decenni di truffe sui prezzi e di paziente disperazione?

Uno dei motivi è che non tutte le insuline sono uguali. Esistono molte formule diverse e i trattamenti più efficaci spesso hanno il prezzo più alto.

“Senza assicurazione, la maggior parte dei pazienti negli Stati Uniti deve pagare centinaia se non migliaia di dollari al mese per le insuline standard”, ha detto a Healthline il dottor Arti Thangudu, endocrinologo in uno studio privato a San Antonio, in Texas.

“Le penne per insulina sono più sicure e convenienti, ma spesso 10 volte il costo delle fiale”, ha spiegato Thangudu. “Alcune compagnie assicurative hanno franchigie in farmacia, costringendo i pazienti a pagare importi elevati prima che la loro insulina sia coperta nonostante il pagamento dei premi mensili. Ciò costringe i pazienti a razionare l’insulina portando a ricoveri, complicazioni e persino morte non necessari”.

Un altro motivo è che non esiste un’insulina veramente generica, in parte perché i produttori spesso modificano le loro formule in un processo chiamato “evergreening” per impedire la scadenza dei loro brevetti.

Sebbene l’Inflation Reduction Act rappresenti un passo nella giusta direzione, gli esperti affermano che è necessario di più per frenare i prezzi dell’insulina.

“Le persone più colpite dal prezzo dell’insulina sono quelle che non hanno copertura e quindi devono pagare in contanti per i farmaci, così come quelle con determinati piani commerciali che possono avere premi bassi in cambio di franchigie molto elevate”, Hurley-Kim spiegato. “Questi pazienti possono pagare centinaia di dollari al mese solo per l’insulina, in particolare se richiedono dosi elevate. Molte persone con diabete usano due diversi tipi di insulina, che possono raddoppiare il costo”.

Anche il limite del co-pagamento non fa molto per milioni di americani non assicurati e i critici del limite del co-pagamento affermano che gli assicuratori semplicemente trasferiranno i costi sui consumatori attraverso un aumento dei premi.

“L’argomento più saliente contro il limite di prezzo ruota attorno all’idea che il costo dell’insulina è semplicemente un sintomo del nostro sistema sanitario rotto”, ha detto Hurley-Kim. “Non garantisce l’accesso a cure complete per il diabete, non affronta la miriade di altri farmaci che sono inaccessibili o riconosce il modo in cui gli Stati Uniti ignorano l’importanza di una medicina preventiva efficace e della gestione delle malattie croniche”.

L’insulina generica dovrebbe essere disponibile negli Stati Uniti nel 2024, ha affermato, ma anche quella “non offrirà una soluzione completa”.

“Coserà comunque più dell’insulina in altri paesi. Anche $ 30 o $ 100 al mese possono forzare la decisione tra medicine sufficienti e cibo a sufficienza per alcune famiglie”, ha detto Hurley-Kim.

Controlla anche

Sì, i vaccini sono sicuri anche dopo che uno studio ha esaminato il potenziale collegamento con l’asma

Un nuovo studio ha esaminato un legame tra l’alluminio utilizzato nei vaccini della prima infanzia …