L’hacker di GTA 6 è ora indagato dall’FBI

Iscriviti alla nostra newsletter

Grazie per esserti iscritto a T3. Riceverai a breve un’e-mail di verifica.

C’era un problema. Perfavore ricarica la pagina e riprova.

Inviando le tue informazioni accetti i Termini e condizioni (si apre in una nuova scheda) e l’Informativa sulla privacy (si apre in una nuova scheda) e hai almeno 16 anni.

L’inafferrabile hacker di Rockstar potrebbe essere in acque più calde di quanto si aspettassero in quanto il leaker di Grand Theft Auto 6 ora sotto indagine da parte dell’FBI.

Ciò è emerso poiché si ritiene che lo stesso aggressore che ha fatto trapelare 90 video con il gameplay iniziale di GTA 6 sia lo stesso che ha violato Uber il 15 settembre 2022. Quella persona afferma di essere un diciottenne associato a Lapsus$ , un gruppo di hacker che ha violato i sistemi interni di Uber e se ne vantava nel canale Slack (si apre in una nuova scheda) dell’azienda.

“Ci sono anche rapporti nel fine settimana secondo cui questo stesso attore ha violato il produttore di videogiochi Rockstar Games. Siamo in stretto coordinamento con l’FBI e il Dipartimento di giustizia degli Stati Uniti su questo argomento e continueremo a sostenere i loro sforzi”. legge una dichiarazione aggiornata di Uber (tramite un post sul blog (si apre in una nuova scheda)).

La società ha aggiunto: “Stiamo lavorando con diverse importanti aziende di digital forensics come parte dell’indagine”.

Lapsus$ ha fatto conoscere il suo nome per la prima volta nel dicembre 2021 quando il gruppo avrebbe colpito il sito web del ministero della salute brasiliano (si apre in una nuova scheda), mettendo a rischio milioni di dati sulla vaccinazione COVID-19. Successivamente ha preso di mira artisti del calibro di Microsoft, Samsung, Nvidia e altri.

In risposta alla fuga di notizie, Rockstar ha pubblicato una dichiarazione in cui si afferma: “Di recente abbiamo subito un’intrusione nella rete in cui una terza parte non autorizzata ha avuto accesso e scaricato illegalmente informazioni riservate dai nostri sistemi, inclusi filmati di sviluppo iniziale per il prossimo Grand Theft Auto”. Lo studio non si aspetta un “effetto a lungo termine” per lo sviluppo del gioco.

GTA 6 è stato confermato per la prima volta in “sviluppo attivo” a febbraio di quest’anno, quasi un decennio dopo il lancio di Grand Theft Auto V. Rockstar ha poi fornito un aggiornamento sul suo sviluppo a luglio, dove ha ulteriormente confermato che “più risorse di sviluppo” vengono messi in gioco.

Per tenerti aggiornato su tutto ciò che riguarda il prossimo Grand Theft Auto, vai all’hub GTA 6 di T3 per gli ultimi dettagli.

Le migliori offerte di Microsoft Xbox Series X di oggi

Controlla anche

Asus Zenbook 17 Fold OLED è il futuro dei laptop

La rivoluzione non così silenziosa che sta avvenendo nello spazio degli smartphone pieghevoli ha raggiunto …