Mancini è felice quando l’Italia ha sconfitto l’Ungheria per raggiungere le finali della Nations League

L’Italia ha portato l’Ungheria a un posto nelle finali della Nations League con una vittoria assicurata sui padroni di casa a Budapest.

L’Ungheria di Marco Rossi era partita alla Puskas Arena e aveva bisogno di un pareggio per raggiungere le semifinali della competizione.

Tuttavia, un errore difensivo ha permesso a Giacomo Raspadori di tirare la palla a porta vuota e portare l’Italia in vantaggio.

Federico Dimarco ha suggellato la vittoria dei campioni d’Europa dopo l’intervallo quando ha sfruttato un cross di Bryan Cristante.

Il risultato significa che l’Italia finisce prima nel Gruppo A3 con 11 punti in sei partite, un punto sopra l’Ungheria, con la Germania terza e l’Inghilterra retrocessa al quarto.

Segna anche la prima vittoria dell’Italia a Budapest dal 1996 e mentre il portiere Gianluigi Donnarumma è stato chiamato a fare diverse ottime parate nel finale, la squadra di Roberto Mancini ha vinto degnamente.

L’Italia, che non è riuscita a qualificarsi per la Coppa del Mondo in Qatar, si unirà a Croazia e Olanda nella fase finale del torneo del prossimo giugno, con Spagna e Portogallo che si incontreranno martedì a Braga per l’ultimo posto disponibile.

“E’ stata una partita difficile”, ha detto Mancini in conferenza stampa con la gola molto gracchiante.

“È stato tutto perfetto fino agli ultimi 20 minuti. Abbiamo davvero bisogno di migliorare la nostra capacità di controllare il gioco per 90 minuti, dato che abbiamo lavorato così duramente per essere in vantaggio per 2-0, quindi soffrire così negli ultimi 20 minuti rende solo non ha senso, avremmo dovuto continuare a spingere per il terzo gol.

“Ho perso la voce perché ho urlato così tanto negli ultimi 20 minuti…”

Controlla anche

L’agente del centrocampista del Real Betis Luiz Henrique è a conoscenza dell’interesse del Napoli

L’agente del centrocampista del Real Betis Luiz Henrique ha accolto con favore l’interesse del Napoli. …