“Non immaginavamo un impatto così grande” – Allegri elogia l’esordio bianconero

La scorsa estate, la Juventus stava cercando un nuovo attaccante. Alla fine, Arkadiusz Milik si è rivelato essere l’unico.

Ma mentre l’arrivo del polacco è stato accolto con un certo scetticismo, ha rapidamente conquistato il supporto della base di fan con una serie di esibizioni impressionanti.

Domenica la Juventus ha ospitato il Bologna all’Allianz Stadium in una partita che ha visto il ritorno di Milik da una squalifica.

Il 28enne ha stretto una partnership sorprendente con Dusan Vlahovic ed entrambi gli uomini erano nel segno.

Mentre la Vecchia Signora ne esce vittoriosa con tre reti senza risposta, l’ex Napoli è l’autore del gol più formidabile. Ha lasciato Lukasz Skorupski senza alcuna possibilità con un velenoso tiro di sinistro.

Naturalmente Max Allegri ha elogiato l’impatto del suo nuovo attaccante, pur ammettendo che il club non si aspettava che diventasse subito un pilastro.

“Non immaginavamo un tale impatto, ma Milik è un giocatore intelligente e questo lo sapevamo. Può giocare bene con Vlahovic”, ha detto l’allenatore nella sua intervista post-partita con DAZN via Il Corriere dello Sport.

Il livornese ha parlato anche dell’importanza dei giocatori di ritorno.

Locatelli ha retto e ha schermato molto bene la difesa. Rabiot ha un motore diverso, è andato al tiro e ha giocato diversi palloni verticali.

“Ma tutti hanno fatto bene. Siamo entrati negli spogliatoi e quasi non credevamo nemmeno di aver vinto!”

Controlla anche

“Paul è insostituibile” – La star francese si rammarica dell’assenza di Pogba

Quando la Francia ha sollevato la sua seconda Coppa del Mondo nel 2018, Paul Pogba …