Perché il cross di Kostic potrebbe essere un’arma a doppio taglio per la Juventus

La scorsa stagione, Filip Kostic si è affermato come uno dei migliori fornitori di assist del continente. Il serbo ha realizzato otto gol per i suoi ex compagni di squadra dell’Eintracht Francoforte in vista del trionfo dell’Europa League.

Grazie alla sua sublime capacità di cross, la Juventus ha individuato nell’esterno il profilo ideale per la fascia sinistra, soprattutto per il disperato bisogno della squadra di un giocatore con tali caratteristiche.

Ieri sera il 29enne è stato uno dei migliori giocatori bianconeri nella sconfitta contro il Paris Saint Germain nell’esordio di Champions League.

Il nazionale serbo ha mostrato il suo brillante passaggio fornendo un assist squisito per il gol di Weston McKennie.

Tuttavia, il Bianconero avverte che il tratto migliore del giocatore potrebbe diventare un’arma a doppio taglio per il club.

La fonte spiega che Max Allegri non dovrebbe fare affidamento su Kostic quando si tratta di nutrire i suoi alti attaccanti Arek Milik e Dusan Vlahovic.

Tale strategia alla fine si ritorcerebbe contro, rendendo la tattica della squadra troppo ovvia e prevedibile, consentendo all’opposizione di contrastare facilmente le nostre giocate concentrandosi sul blocco delle corse e dei cross dell’ala.

Max Allegri deve invece mantenere un certo equilibrio tra le varie armi a sua disposizione.

Dice la Juve

La fonte ha ragione, poiché il manager ha la tendenza a fare affidamento su una certa strategia quando sembra funzionare.

L’arrivo di Leandro Paredes dovrebbe però offrire alla Juventus più soluzioni dal centro, mentre il ritorno di Angel Di Maria allevierebbe anche parte della pressione attualmente esercitata sulle spalle di Kostic.

Controlla anche

La Juventus è determinata a risolvere il problema del terzino destro a gennaio

La Juventus vuole un nuovo terzino destro e non aspetterà la fine della stagione per …