Pioli, tecnico del Milan: i giocatori dovrebbero essere scontenti dopo la sconfitta del Napoli

L’allenatore dell’AC Milan Stefano Pioli è rimasto frustrato dopo la sconfitta in casa contro il Napoli.

Matteo Politano ha trasformato un rigore guadagnato da Kvicha Kvaratskhelia per portare il Napoli in vantaggio prima che Olivier Giroud pareggiasse. Un colpo di testa di Giovanni Simeone alla fine si è rivelato vincente nella serata.

“Non sono affatto soddisfatto e nemmeno i miei giocatori dovrebbero esserlo. Abbiamo segnato un solo gol, che non è abbastanza per tutto quello che abbiamo creato”, ha detto Pioli a DAZN.

“E’ deludente, perché possono capitare notti in cui gli avversari giocano meglio, ma in questo caso non avremmo proprio dovuto perdere. Spero che impareremo da questo ad essere più clinici sotto porta, perché abbiamo fatto tutto bene tranne errori e poca determinazione in entrambe le aree di rigore.

Potrei venire qui e dire che sono molto contento perché abbiamo giocato meglio del Napoli e creato molte occasioni, ma visto che siamo stati l’unica squadra imbattuta nei primi cinque campionati europei per 22 turni, più a lungo di Bayern Monaco, Manchester City e Real Madrid, è un peccato perderla con una prestazione del genere”.

Ha continuato: “Sulla porta di Simeone avevamo troppi giocatori che attaccavano l’uomo con la palla, costringendo Messias a sedersi più in profondità, cosa che ha liberato Mario Rui.

“Difficile incolpare i nostri movimenti difensivi quando il Napoli aveva davvero solo quella possibilità. Sono più amareggiato per la mancanza di possibilità che ci siamo convertiti. Abbiamo concesso poco a una squadra che di solito crea e segna tanti gol. È vero che al momento ne stiamo subendo troppi e dobbiamo lavorarci su, ma la mia preoccupazione è più diretta”.

Controlla anche

Moise Kean vince il premio Giocatore del mese di Serie A di novembre

La stella della Juventus Moise Kean è stata premiata come Giocatore del mese di Serie …