“Se interpreta Kean invece di Milik…” – Moggi castiga le scelte di Allegri

La scorsa stagione, Max Allegri non si è esattamente coperto di gloria dopo il suo ritorno da una pausa di due anni. Eppure il tecnico ha mantenuto la fiducia della gerarchia bianconera, o almeno gli è stato risparmiato il licenziamento grazie al suo lucroso contratto.

Tuttavia, la pazienza dei fan sta iniziando a esaurirsi con l’allenatore, poiché la sua squadra non sta producendo un calcio di qualità né assicurando i risultati giusti.

Prevedibilmente, l’ex direttore sportivo della Vecchia Signora Luciano Moggi ha dovuto aggiungere i suoi due centesimi.

L’85enne si interroga sulle scelte del tecnico nel controverso pareggio contro la Salernitana. Ha criticato pesantemente una decisione in particolare, che è stata l’introduzione di Moise Kean nella formazione titolare al posto di Arkadiusz Milik.

Il giovane attaccante italiano ha avuto un’uscita deludente, mentre il cameo del secondo tempo del polacco ha ispirato quella che avrebbe dovuto essere una vittoria all’ultimo respiro, se non fosse stato per una disastrosa chiamata al VAR ovviamente.

“Lasciare Milik in panchina per Kean non mi ha convinto”, ha detto Moggi in un’intervista a TuttoMercatoWeb.

“Anche Allegri ha bisogno di migliorare. Perché se interpreta Kean invece di Milik, non capisce niente.

Ora c’è la partita di Champions League. Dobbiamo vincere contro il Benfica. Ma hai bisogno di più Milik che Kean.

Vedo ancora la Juventus tra le prime in classifica. Quando torneranno Pogba, Di Maria e Chiesa, sarà una squadra di vertice. Paredes è discreto, anche gli altri hanno qualità. Vedo la Juve nelle prime posizioni”.

Controlla anche

Video – In questa giornata, il colpo di testa di Paul Pogba ha suggellato il derby di Torino

In questa giornata del 2013 il Torino di Giampiero Ventura ha ospitato la Juventus di …