Si pagano o si pagano: lo ‘schiaffo’ dal Barcellona all’Atlético per il ‘caso Griezmann’

Nell’anteprima del match tra Barcellona e Bayern Monaco, per la seconda data della fase a gironi di Champions League, all’Allianz Arena in Germania, la stampa spagnola riporta che l’alto comando della squadra catalana non ha raggiunto alcun accordo con l’Atlético de Madrid per abbassare la clausola di acquisto da 40 milioni di Antoine Griezmann e, secondo un portavoce del Barça, tutto a scapito di una trattativa in merito, in vista della prossima stagione.

Nelle informazioni pubblicate oggi dal quotidiano francese L’Equipe, si assicura che entrambe le squadre negozieranno per abbassare l’opzione di acquisto a 25 milioni di euro, un estremo negato dal club del Barça.

Griezmann è in prestito all’Atlético de Madrid dalla scorsa stagione, che ha un’opzione di acquisto obbligatoria se l’attaccante gioca più di 45 minuti nella metà delle partite in cui è a disposizione.

Per questo motivo, l’allenatore dell’Atlético de Madrid, Diego Pablo Simeone, sta schierando il giocatore solo dal 60′ minuto di inizio di questa stagione per non raggiungere il numero di minuti previsto nell’opzione di acquisto.

L’interpretazione del Barça è che Griezmann, solo la scorsa stagione, avrebbe già giocato i minuti necessari all’Atlético de Madrid per pagare la cifra pattuita. Una questione che viene interpretata diversamente dagli uffici del Metropolitan Civitas.

Il club del Barça ritiene che il trasferimento di Antoine Griezmann, che ha giocato allo Spotify Camp Nou per due anni, sia stato per una stagione, non due, e che la proroga sia stata fatta in base al numero di partite giocate l’anno scorso.

Ora entrambi i club sono stati chiamati a parlare, una trattativa che non è ancora iniziata. Dall’ente Barça non è escluso che la questione possa arrivare ai tribunali se non viene raggiunto alcun tipo di accordo, sebbene sia prioritaria la trattativa.

Ricevi la nostra newsletter: ti invieremo i migliori contenuti sportivi, come fa sempre Depor.

POTREBBE INTERESSARTI

Controlla anche

Fa la storia: Messi e due nuovi record dopo il gol con il PSG in Champions League

Quando il Paris Saint-Germain sembrava farsi più complicato del necessario contro il Maccabi Haifa nel …