Xavi Hernández ha qualificato il girone di Champions League del Barcellona per questa stagione

Era rimasto con la voglia di vincere all’inizio della Liga 2022-23, pareggiando a reti inviolate con il Rayo Vallecano. Ma questa domenica, 28 agosto, il Barcellona ha un’altra possibilità per farlo, quando affronterà il Real Valladolid, allo Spotify Camp Nou. Prima della partita, ha parlato l’allenatore dei catalani, Xavi Hernández.

Due giorni dopo aver appreso che la squadra catalana si scontrerà con Bayern Monaco, Inter e Viktoria Plzen nel Gruppo C, l’uomo di Tarrasa è stato incoraggiato a descrivere quella serie come la più difficile che il cast del Barça ha dovuto affrontare negli ultimi due decenni. .

“Non conosco i risultati, ma cercheremo di battere qualsiasi rivale ovviamente. Abbiamo avuto un gruppo molto difficile, forse il più difficile degli ultimi dieci, vent’anni, sicuramente. Ma siamo in grado di competere. Ci stiamo allenando duramente, abbiamo firmato bene, c’è molta speranza ed è su questo che stiamo lavorando”, ha detto Xavi in ​​conferenza stampa.

L’illusione di Xavi Hernández in Champions League

Lo stratega 42enne, in questo senso, era impegnato ed entusiasta della sfida. Penso che dobbiamo competere molto bene, che sia Champions League, LaLiga, Coppa, Supercoppa, l’obiettivo è ovviamente quello di uscire dal girone e vincere le competizioni in cui stiamo giocando. Ma abbiamo avuto una sfida molto importante, ovvero quella di uscire dal girone contro il girone forse più difficile degli ultimi anni. Ma benvenuti, è una nuova sfida e la stiamo affrontando”. Indiano.

Xavi ha invece fatto riferimento a Bernardo Silva, tentato dal Barcellona di aggiungerlo come rinforzo. “Non perdi mai la speranza, ma non sarà facile, onestamente. Sinceramente lo vedo molto complicato”, ha commentato.

Tra le altre questioni, il DT si è pronunciato sulla registrazione di Jules Koundé, per averlo a disposizione contro il Valladolid. “È molto difficile registrare i giocatori. Siamo ottimisti per domani, ma è una questione di numeri e di bilanciare i numeri con il fair play”, ha affermato.

Quali giocatori ha ingaggiato il Barcellona nel 2022-23?

Pablo Torre, Andreas Christhensen, Franck Kessié, Raphinha, Robert Lewandowski e Jules Koundé sono approdati quest’anno nella rosa spagnola. Oltre ai suddetti giocatori, il presidente Joan Laporta ha esteso la continuità dei calciatori Ousmane Dembélé e Sergi Roberto.

Ricevi la nostra newsletter: ti invieremo i migliori contenuti sportivi, come fa sempre Depor.

POTREBBE INTERESSARTI

Controlla anche

Non credono più a niente: l’insolito giallo di Neymar in Champions League [VIDEO]

Il Paris Saint-Germain continua con il piede giusto in Champions League. Questo mercoledì la squadra …