Xavi Hernández sorprende: messaggio a Higuaín, ritorno di Messi e ‘minaccia’ all’Inter

Il Barcellona torna sul ring in Champions League dopo la sosta per le nazionali ed è costretto a ritrovarsi contro l’Inter, in un duello corrispondente alla terza giornata della fase a gironi di Champions League, dopo la caduta con il Bayern Monaco. In vista della partita con l’Inter, Xavi Hernández ha palpitato l’impegno a Milano.

Il tecnico del club catalano è intervenuto in conferenza stampa e ha spiegato gli aspetti che dovranno considerare per tornare alla vittoria contro una rivale che non sta vivendo un buon momento, a causa del brutto momento in Serie A oltre che a livello internazionale.

“Una cosa è adattarsi e un’altra è provare a cambiare qualcosa per generare cose. Vogliamo essere dominanti e questo ci ha reso grandi nella storia e non voglio cambiare questo, ma posso adattarmi a fare cambiamenti. Vogliamo mostrare personalità in qualunque campo sia”, ha detto.

Intanto ha commentato la proposta del rivale: “Funzionano molto bene, con un sistema diverso da quello che abbiamo trovato, con sistemi di attacco molto dinamici, due punti, che in LaLiga non si vede molto. Sono una forte rivale, il peggior girone di Champions da anni”.

“Abbiamo già perdonato contro il Bayern e speriamo di essere più efficaci”, ha detto il direttore tecnico. Allo stesso tempo, ha spiegato che è necessario ottenere una vittoria nella trasferta di Giuseppe Meazza: “Sono tre punti vitali e usciremo al cento per cento per dimostrare che possiamo vincere su campi come questo”.

D’altra parte, non ha voluto commentare le voci che avvicinano Lionel Messi al Barcellona. Penso che la Champions sia più complicata perché ogni dettaglio ti manda fuori. Credo sia stato Leo a dire che non sempre vince la squadra migliore, ed è così, la Lega è più giusta”, ha sottolineato.

“E Leo, vediamo come va, ma questo non è il momento di parlare di Leo, lo amiamo molto, ma non gli facciamo un favore se ne parliamo”, ha sottolineato Xavi. Infine, ha parlato della presenza di Lautaro Martínez nell’attacco nerazzurro e del ritiro di Gonzalo Higuaín.

“Lautaro è importante, bravissimo, gioca bene con la schiena e va nello spazio. E mi è sempre piaciuta molto Pipa Higuaín. Con il Real l’abbiamo patita ed è stato esemplare, indipendentemente dal fatto che abbia giocato meglio o meno, sempre rispettoso del rivale e ha fatto una grande carriera”, ha concluso.

Inter vs. Barcellona: data, ora e canale per vedere la partita

Inter e Barcellona si affrontano questo martedì 4 ottobre per la Data 3 del Girone C di Champions League. Il duello si svolgerà al Giuseppe Meazza dalle 14:00 (ora peruviana), con la trasmissione di ESPN e STAR Plus per l’America Latina, oltre a FOX Sports, beIN, TNT e Sky per le aree del mondo.

La formazione azulgrana arriva a Milano dopo aver ottenuto il primo posto nella Liga Santander lo scorso fine settimana, dal canto suo la squadra rossonera è caduta sabato scorso in casa contro la Roma e vede già la vetta della classifica italiana dalla nona posizione.

Ricevi la nostra newsletter: ti invieremo i migliori contenuti sportivi, come fa sempre Depor.

POTREBBE INTERESSARTI

Controlla anche

Real Madrid contro Liverpool: data, ora e canali degli ottavi di finale di Champions League

Real Madrid contro Il Liverpool si affronterà negli ottavi di finale della stagione 2022-23 di …